Excite

Dipendenza da Cannabis: quali sono i sintomi?

Il problema della dipendenza da Cannabis e i sintomi sono uno degli argomenti più discussi e affrontati da specialisti e medici. La Cannabis o anche marijuana, erba, maria, canna, fumo, spinello e tanti altri modi di chiamarla è un miscuglio di foglie, semi, gambi e fiori secchi tritati della Cannabis Sativa, Cannabis Indica e Cannabis Ruderalis.

Sintomi e effetti sul cervello

La dipendenza da Cannabis e i sintomi sono oggetto di attenzione di numerosi specialisti. Si è visto che nella maggior parte dei casi la Cannabis viene assunta attraverso il fumo delle sigarette, fatte manualmente e in gergo dette spinello. Ma viene assunta anche attraverso pipe d’acqua dette bong. Purtroppo si sta diffondendo anche l’assunzione attraverso dei sigari aperti e modificati, sostituendo il tabacco con queste erbe combinate con crak o cocaina, in questo caso detti blunt. Non raramente si usa anche metterla nei cibi o come tè.

La Cannabis ha un principio attivo, ildelta-9-tetraidrocannabinolo (THC), che dà luogo a alterazioni e effetti mentali tipici dell’intossicazione da marijuana. Medici e scienziati hanno appreso che fumando Cannabis il THC si trasferisce in modo molto repentino dai polmoni al sangue, di conseguenza la sostanza viene trasportata agli altri organi compreso il cervello. Nel cervello la sostanza si diffonde in specifiche zone del cervello, ovvero i recettori di cannabinoidi.

Queste aree sono quelle che si occupano della memoria, della concentrazione, della percezione dello spazio e del tempo,della coordinazione e del piacere. Gli effetti si manifestano appena la droga raggiunge il cervello e possono durare da un minimo di 1 ora a una massimo di 4 ore. Va però considerato che se viene assunta insieme a bevande o cibi, gli effetti si manifestano più lentamente. Poco dopo l’assunzione il cuore inizia a battere molto velocemente, i vasi sanguini degli occhi si allargano provocando gli occhi rossi, si ha un aumento della frequenza cardiaca che da 70/80 battiti al minuto può arrivare a 90/130 battiti al minuto.

Dopo l’assunzione la persona si sente euforica, in quanto la droga agisce sul sistema di ricompensa celebrale e come tutte le droghe crea dipendenza. Chi è solito usare queste sostanze sembra avere sensazioni piacevoli, in quanto ogni sensazione è alterata e ingigantita, colori e suoni saranno più intensi e il tempo sembrerà scorrere molto lentamente. Solitamente si hanno gli stimoli della fame e della seta, la bocca diventa molto velocemente asciutta. Le mani inizieranno a diventare fredde e a tremare. La sensazione di benessere e piacere scompare velocemente e subito dopo la persona si sentirà depressa e stanca. Si presentano spesso paura, ansia e non molto raramente anche attacchi di panico.

Conseguenze e dipendenza

La dipendenza da Cannabis presenta sintomi precisi, la persona oltre agli occhi rossi, al tremore delle mani, avrà problemi con la percezione spazio-temporali. Si avranno alterazione nelle capacità di memorizzazione, nell’equilibro e coordinazione. L’assunzione elevata può portare anche a allucinazioni, spersonalizzazione e perdita dell’identità personale. Ovviamente si va incontro a altre malattie come quelle legate alle vie respiratorie e cancro ai polmoni, ma non solo poiché l’utilizzo di queste sostanze provoca un indebolimento del sistema immunitario.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017