Movimento e alimentazione equilibrata per contrastare i primi acciacchi dell'età

Con il passare degli anni molti sono i cambiamenti che una persona deve affrontare: oltre ad una inevitabile metamorfosi fisica, l'avanzare dell'età si accompagna spesso a cambiamenti nelle abitudini e nella conduzione delle giornate. In età pensionabile, infatti, le attività quotidiane di un anziano, non essendo più legate al lavoro, vengono impostate su parametri ed esigenze differenti. Una delle conseguenze più comuni è l'aumento della sedentarietà, accompagnato nella maggior parte dei casi da un calo fisiologico delle energie. L'avanzare dell'età, inoltre, comporta l'insorgere di alcuni disturbi fisici, a volte dovuti a malesseri già esistenti che si accentuano, mentre altre volte legati all'invecchiamento. Tuttavia per combattere i primi acciacchi dell'età sono spesso necessari solo alcuni piccoli accorgimenti ed una impostazione sana e costante delle abitudini di vita.

Cosa fare

Il movimento - con il passare degli anni la struttura ossea del corpo perde la sua innata elasticità, si irrigidisce, con rischio maggiore di fratture. Il tessuto connettivo aumenta, unitamente alla massa grassa e ciò nasconde la diminuzione della massa muscolare: questo comporta tuttavia una perdita di forza e un maggior affaticamento nei movimenti. Durante la terza età, inoltre, è frequente il manifestarsi dell'osteoporosi, un processo degenerativo legato alla perdita di minerali della struttura ossea. Tutti questi processi possono essere contrastati con il movimento. Una buona attività fisica, costante e regolare può essere paragonata ad un vero e proprio farmaco. Molti studi condotti in America, hanno confermato, infatti, che il movimento permette all'anziano di contenere, almeno in parte, alcuni acciacchi dell'età. Un'ora di esercizio fisico, infatti, permette un recupero di forze di circa il 30% in soggetti over 65 sia maschi che femmine, unitamente alla riduzione sensibile della perdita di massa muscolare.

E' importante per l'anziano evitare sport rischiosi per le cadute come lo sci. Inoltre è fondamentale che l'allenamento sia graduale e costante. Molto spesso, per le persone più in età, come suggeriscono la maggioranza dei medici, è sufficiente una camminata a passo sostenuto per non meno di 30 minuti per mantenere sotto controllo la frequenza cardiaca del cuore sotto sforzo, soprattutto in soggetti a rischio.

L'alimentazione equilibrata - con l'avanzare dell'età l'attività basale, legata cioè alle funzioni vitali del corpo, diminuisce di circa il 25%. In oltre l'anziano tende ad accumulare il grasso che viene smaltito meno facilmente andando quindi ad appesantire le articolazioni. Oltre alla buona regola di prestare attenzione a mangiare poco, comunque una giusta alimentazione permette al soggetto di evitare disturbi metabolici conseguenti ad un invecchiamento degli organi come il fegato o l'intestino e di contenere fisiologici aumenti di colesterolo.

La dieta corretta prevede:

  • riduzione del consumo di grassi di origine animale che causano innalzamento dei radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento cellulare;
  • aumento del consumo di frutta e verdura ricca di antiossidanti;
  • preferenza nel consumo di carni bianche e non rosse;
  • aumento del consumo di yogur e latte, per l'apporto di calcio e ferro;
  • riduzione del consumo di formaggi molli, grassi e ricchi di colesterolo;
  • introduzione del consumo di the verde, particolarmente indicato per la salute delle cellule.

Un aiuto in più

La vecchiaia è una fase inevitabile della vita di una persona. E come tutto ciò che invecchia anche il corpo umano va incontro a cambiamenti considerevoli e nella maggioranza dei casi peggiorativi. Il movimento e l'alimentazione equilibrata, quindi, non possono eliminare un processo fisiologico dell'individuo. Tuttavia consentono di affrontare il manifestarsi dei primi acciacchi dell'età con una maggior energia e di contenere alcuni disagi di salute. E' possibile quindi considerarli come quel piccolo aiuto in più per mantenersi in forma.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2014