Excite

Allergia da polline: la pianta di betulla

Sembra che negli ultimi anni il problema delle allergie colpisca un numero sempre maggiore di persone. Molto diffusa è l'allergia di tipo respiratoria, specialmente quella a carattere stagionale le cui cause scatenanti sono i pollini presenti nell'aria. Molte sono le piante che nei vari periodi dell'anno, possono causare allergia, la betulla è tra queste.

I sintomi dell'allergia da betulla

Il periodo di fioritura della pianta di betulla così come per tutte le "betullacee" avviene nel periodo che va dal mese di gennaio al mese di aprile inoltrato. Quando una manifestazione allergica si presenta in questo periodo dell'anno si parla di pollinosi precoce o pre-primaverile.

L'allergia da Betulla si manifesta con sintomi ben precisi: rinite e congiuntivite, spesso associate a tosse e asma. La rinite provoca prurito al naso e al palato, tanti starnuti e una fastidiosa ostruzione nasale che costringe a respirare con la bocca. In presenza di congiuntivite il soggetto avverte bruciore, rossore e prurito agli occhi, spesso compare una lacrimazione alquanto anomala. La tosse, quando si presenta, è una tosse secca e insistente. La manifestazione allegica più temibile è la difficoltà respiratoria e quindi piccoli attachi di asma bronchiale. Tutti i sintomi dell'allergia alla betulla possono essere più o meno intensi e possono durare un arco di tempo variabile.

Generalmente è possibile prevenire le reazioni ai pollini attraverso la somministrazione di vaccini, in più dosi, che hanno lo scopo di ridurre la sensibilità di un soggetto rispetto ad un allergene (sostanza che scatena l'allergia). Per attenuare i fastidi dell'allergia si può ricorrere all'assunzione di farmaci antistaminici sottoforma di sciroppi, pasticche e spray nasali. Sarà comunque il medico a consigliare la cura migliore in base al tipo di allergia e alle condizioni fisiche generali del paziente.

I pollini sono presenti in campagna come in città

Non tutti sanno che nelle città si concentra una quantità di pollini maggiore rispetto a quella presente nelle zone di campagna. Ciò è dovuto al fatto che queste sostanze tendono a "ristagnare" nell'aria dei centri urbani e questo giustifica la larga diffusione dei fenomeni allergici. L'allergia da betulla si è sviluppata maggiormente anche perchè questa pianta ornamentale è sempre più presente nei giardini e nelle aree verdi create nei centri urbani.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017