Excite

Animali e fumo passivo: un motivo in più per smettere?

  • Twitter @100cellae

Il fumo fa male e su questo non ci piove, ma è altrettanto vero che i consumatori più incalliti di “bionde” (nonostante appelli e campagne di sensibilizzazione a getto continuo su tv, giornali e web) faticano a cambiare registro rinunciando alla compagnia più o meno costante della sigaretta, specialmente se stressati o vicini a persone con simili abitudini.

Nuovi divieti per i fumatori: stop alle sigarette in macchina

Chi ama gli animali, però, ha un motivo in più per appendere il tabacco al chiodo: gli effetti sulla salute degli amici a quattro zampe sono, se possibile, peggiori di quelli normalmente prodotti dalle sigarette sull’organismo umano, secondo quanto affermano recenti studi scientifici presi come spunto dall’Ordine dei Veterinari e dal Comune di Milano per lanciare l’iniziativa Il fumo uccide anche loro.

Si tratta, come rivela chiaramente lo slogan dei promotori della campagna a tutela del benessere di cani e gatti (senza dimenticare gli altri animali d’affezione, uccelli in primis), di una politica di prevenzione ad ampio raggio che toccherà alle istituzioni locali ed agli addetti ai lavori in campo medico mettere in atto partendo dal capoluogo lombardo per poi magari estendersi nel resto d’Italia, sempre che l’idea dimostri in tempi ragionevoli di funzionare.

(Bambini e animali "vittime" del fumo passivo, lo spot con Nino Frassica. Video)

“Il tasso di civiltà si misura anche dal rispetto dei nostri amici a 4 zampe” sostiene Chiara Bisconti, assessore alla Qualità della Vita della giunta guidata da Giuliano Pisapia e protagonista in prima persona di un'iniziativa condivisa dai veterinari del territorio milanese con in aggiunta il tam tam della rete, destinato a coinvolgere centinaia di proprietari di animali “da compagnia”.

Tumori legati all’assunzione di fumo passivo tramite pulizia del pelo e inalazione colpiscono con particolare frequenza i gatti, mentre per i cani la patologia maggiormente temuta è la neoplasia alla cavità nasale e pericolosamente in aumento si segnalano le malattie respiratorie, il cui rischio cresce nei casi di animali che vivono nelle case dove le sigarette regnano sovrane.

Come deterrente, l’eventualità tutt’altro che remota di causare (direttamente o indirettamente, fa poca differenza) la morte di Fido e Felix per un vizio peraltro costoso, potrebbe alla fin dei conti bastare.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017