Excite

Antidepressivi: quali sono gli effetti collaterali

Gli antidepressivi vengono assunti di fronte a problemi di forte depressione svolgendo un’azione direttamente sull’umore del paziente. Tuttavia, essi presentano degli effetti collaterali da non conoscere con precisione. Prima di tutto è opportuno sapere che questo tipo di farmaco va assunto dopo aver consultato uno specialista. Quindi niente fai-da-te: la terapia può cominciare in seguito a una visita e alla conoscenza dei problemi specifici. Così viene prescritta la somministrazione dei farmaci, da seguire senza improvvisazioni. Talvolta, infatti, il dosaggio viene modificato dalla persona che assume gli antidepressivi senza avvisare il medico: questo comportamento favorisce l’insorgenza degli effetti collaterali o comunque il fallimento della terapia.
    Dal web Wikipedia

Conoscere gli effetti collaterali degli antidepressivi

Quali sono allora gli effetti collaterali degli antidepressivi? La risposta non è univoca in quanto esistono varie tipologie di farmaci: gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, gli inibitori della ricaptazione della serotonina e della noradrenalina (che sono molto simili) e gli inibitori delle monoaminossidasi. In ogni caso è possibile elencare alcuni dei disturbi che possono manifestarsi durante la cura: mal di testa e nausea, generalmente di lieve entità e di breve durata; insonnia e stato di forte agitazione, che possono caratterizzare soprattutto la prima parte della cura; disfunzioni sessuali, come problemi nell’erezione negli uomini e calo del desiderio nelle donne. Inoltre può arrivare la secchezza delle fauci: nel caso specifico il rimedio è molto semplice, poiché basta idratarsi adeguatamente bevendo molta acqua o anche masticando un chewing gum, sebbene per un minutaggio limitato al fine di scongiurare il rischio di una ‘dipendenza’ dalla masticazione di questo prodotto.
    Dal web Wikipedia

Antidepressivi: effetti collaterali fisici

Gli antidepressivi possono provocare effetti collaterali anche di tipo fisico, come la costipazione la quale può essere combattuta assumendo una quantità maggiore di cibi ricchi di fibre. Perciò via libera a frutta fresca e verdura di stagione nella dieta quotidiana. In alcune situazioni, specie nei soggetti più anziani, è possibile l’insorgenza di disturbi alla vescica con una diminuzione del flusso di urina.
Infine tra gli effetti collaterali “minori” c’è qualche disturbo visivo - molto leggero e non compromettente per le azioni quotidiane - e un senso di sonnolenza durante le ore pomeridiane.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017