Excite

Astenia primaverile: sintomi e cure per fronteggiare la stanchezza

Stanchezza, continua voglia di dormire, difficoltà a carburare, spossatezza, voglia di non fare assolutamente nulla: si chiama astenia primaverile ed è una condizione che, ogni anno, da Marzo a Giugno, colpisce buona parte della popolazione, soprattutto donne e uomini ultraquarantenni. Ma a cosa è dovuta questa fastidiosa condizione e come si combatte?
    Facebook

Le cause dell’astenia primaverile

Astenos, per gli antichi greci, voleva dire proprio “senza forza”. I secoli saranno anche passati ma la condizione da “burn out” – come la chiamano alcuni specialisti moderni – continua a colpire. L’astenia si fa sentire maggiormente nelle prime settimane di primavera e via via che passano i mesi dovrebbe affievolirsi. Alla base di tutto c’è una questione ormonale. Con l’arrivo delle temperature più miti e l’allungamento delle ore di sole aumenta infatti la produzione di ormoni da parte dell’apparato endocrino. I neurotrasmettitori sollecitano una maggiore attività metabolica di tutti gli organi e il corpo, a cui si chiede di essere più attivo e di aumentare le sue prestazioni, spesso non riesce, soprattutto inizialmente quando si è ancora reduci dal lungo periodo invernale. La risposta è proprio una stanchezza diffusa e apparentemente immotivata.

Movimento, alimentazione e integratori

Anche se si è molto stanchi il movimento è in grado di riattivare il corpo e renderlo più vitale. Può bastare, per iniziare, anche una semplice passeggiata. L’importante è non cedere troppo alla tentazione di abbandonarsi di continuo sul divano. Anche l’alimentazione gioca un ruolo chiave: le verdure a foglie larghe e la frutta di stagione aiutano a ristabilire un normale equilibrio psicofisico. Latticini e carni, invece, andrebbero almeno inizialmente evitati perché responsabili di picchi glicemici difficili da gestire. Integratori vitaminici possono essere un validissimo aiuto: vitamina B6 che regola il metabolismo e le funzioni cerebrali, il Magnesio che dona forza, il Triptofano, le soluzioni minerarie per rafforzare il sistema immunitario e in genere tutti i multivitaminici che coprono tutte le necessità dell'organismo senza il rischio di sovradosaggio.

Omeopatia, medicina cinese e rimedi naturali

L’astenia può anche avere cause fisiologiche, in questo caso l’omeopatia può rappresentare una valida cura. L’omeopata, studiando il singolo caso, analizzando i fattori climatici ed emotivi e le fasce orarie in cui ci si sente più stanchi potrà prescrivere alcuni rimedi. Come l’arsenico album se alla stanchezza si associano stati ansioni, la sulfur per chi soffre di stanchezza pomeridiana o altre soluzioni su misura. Una mano può arrivare anche dall’agopuntura (una specialità cinese) dagli oli essenziali al limone che donano grande vitalità o dai Fiori di Bach: Hornbeam ad esempio è efficace in caso di stanchezza mentale dovuta alla demotivazione o alla routine, la cosiddetta “sindrome del lunedì mattina”.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017