Excite

Autostima femminile: 10 regole con cui la donna può mantenere fiducia in se stessa

La vita dei nostri giorni impone alla donna moderna dei ritmi sempre più frenetici. Diventa quasi un'abilità riuscire a coordinare gli impegni famigliari con quelli lavorativi. Sempre di più infatti sono le donne che oltre ad essere mamme non rinunciano alla propria carriera lavorativa, sobbarcandosi quindi sia la gestione domestica che dell'ufficio. Accade però che in certi periodi della propria vita, la donna, eccessivamente stressata dai troppi impegni quotidiani di madre e manager, possa perdere la fiducia in se stessa. Per recuperare l'autostima femminile, bastano poche regole, che se seguite aiutano la donna a sentirsi bene.

Le regole

Da uno studio condotto negli Stati Uniti realizzato su un campione di 2000 donne monitorate per 4 anni, è emerso che l'autostima femminile è in stretta relazione con la vita condotta. Lo stress giornaliero provoca un sensibile calo dell'autostima nella donna, che risulta quindi maggiormente a rischio di depressione. E' per questo che i medici consigliano alle donne estremamente impegnate, di mettere in pratica, nell'arco della giornata, alcuni semplici accorgimenti, necessari per mantenere l'autocontrollo e non perdere la fiducia in se stesse.

  1. Prendersi i propri spazi - nell'arco della giornata è necessario che la donna riesca a dedicare almeno 30 minuti a sè. Può decidere di prenotare una seduta dall'estetista, oppure concedersi una passeggiata per negozi. E' importante comunque che riesca a concedere almeno una piccola parte di tempo giornaliero alla propria persona, senza interferenze esterne.
  2. Premiarsi - la gratificazione per l'ottenimento di un successo è fondamentale. Quando la donna ha un obbiettivo e lo raggiunge, è necessario decida di concedersi un regalo: un vero premio per aver raggiunto il proprio scopo ed aver ottenuto quanto desiderava.
  3. Evitare i confronti - è inutile confrontare continuamente il proprio operato con quello altrui. Ogni donna ha caratteristiche e comportamenti diversi; le stesse capacità di azione non sono tutte uguali ma variano a seconda delle attitudini. E' per questo che la donna deve evitare di sminuirsi, confrontandosi con chi ritiene possa essere meglio e di più: tutti hanno le proprie debolezze e tutti i propri pregi.
  4. Non rinunciare ai propri vizi - gli impegni quotidiani non devono permettere di intaccare costantemente ciò che alla donna piace fare: è importante quindi chei non rinunci ai propri piccoli vizi. Non è necessario quindi che conservi la bottiglia di buon vino per le ricorrenze importanti, ma deve aprirla quando desidera accontentare il palato; ancora se si concede la pausa caffè, non perde tempo prezioso, ma permette alla propria testa di rilassarsi se pur per pochi minuti. Viziarsi vuol dire volersi bene.
  5. Frequentare un corso - se la donna ha una passione o un interesse è bene che lo coltivi. Molti sono i corsi su svariati argomenti che i comuni propongono durante l'anno. Frequentarne uno permette alla donna di concentrarsi su argomenti diversi dalla routine e di staccare dal ritmo quotidiano per qualche ora senza paura di perdere tempo.
  6. Confidarsi con un'amica - parlare dei propri problemi con gli amici è terapeutico per evitare di chiudersi in se stessi. Anche una semplice parola detta da una amica sincera è spesso terapeutica e consente di approcciarsi ai propri problemi da un altro punto di vista.
  7. Pensare positivo - concentrarsi sugli aspetti negativi delle situazioni non serve a far migliorare le situazioni. E' importante che la donna si convinca che gli eventi possano talvolta essere favorevoli. Deve così cercare di essere positiva: aiuta a non arrendersi.
  8. Evitare il vittimismo - quando la donna è stressata è spesso preda del vittimismo. Considerarsi vittime non incoraggia l'azione. E' importante che la donna reagisca in ogni situazione, sentendosi arteficie delle proprie azioni e non succube degli eventi.
  9. Curare il proprio aspetto - la donna non deve mai rinunciare alla cura della propria persona. Piacere è innato nell'animo femminile e mantenere un aspetto gradevole aiuta la donna a prendere coraggio e a mantenere la fiducia in se stessa.
  10. Cambiare i programmi - talvolta è bene per la donna disattendere ai propri programmi: quando il ritmo degli impegni incalza e la routine incombe evadere è terapeutico. E' importante, quindi, che la donna riesca a rinunciare talvolta a qualche impegno quotidiano, estemporaneamente senza preavviso: la donna può così sentirsi capace di decidere del proprio tempo e non succube della routine.

La risposta nella naturalezza della donna

L' autostima femminile va coltivata quotidianamente: solo imparando a gestire i propri impegni ma non trascurando mai se stessa, la donna può evitare di cadere vittima di depressione.

L'autostima infatti, come suggeriscono i recenti studi scientifici, non è una condizione psicologica astratta, bensì un atteggiamento dell'animo, che se ben predisposto, è in grado di affrontare ogni situazione, anche la più stressante. La donna deve imparare a coltivare le proprie innate caratteristiche, solo così può potenziare le proprie capacità. Come asserisce Caterina Mengotti, famosa coach femminile, la donna può trasformare solo con uno sguardo diverso, la realtà che la circonda.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017