Excite

I battiti cardiaci sotto sforzo

Calcolare il numero ideale di battiti cardiaci sotto sforzo è fondamentale per evitare problemi, anche invalidanti, al cuore e svolgere un allenamento bilanciato, un'attività aerobica che faccia davvero bene e non crei motivi di stress all'organo cardiaco e alla circolazione, oltre che agli altri organi. La cifra va anche rapportata ai battiti cardiaci a riposo.

Come calcolare il giusto numero di battiti cardiaci

Ciascun individuo, in base a una serie di parametri come l'età, la massa grassa e l'indice di massa corporea fra gli altri, ha il suo numero di battiti cardiaci sotto sforzo, anche detta frequenza cardiaca massima oltre la quale non è consigliabile spingersi. Certo, è possibile generare delle forchette entro le quali, più o meno, è giusto rimanere. Ma è consigliabile sfruttare una semplice formula, detta formula di Karvonen: alla cifra 220 sottrarre l'età del soggetto.

Quella che ne fuoriesce sarà la cifra adeguata di battiti cardiaci sotto sforzo, magari durante una corsa o un giro in bibicletta. Tuttavia, anche in questo caso l'esito della formula non va considerato come oro colato: ci si può spesso discostare anche di un buon 15%. Per esempio, considerando un soggetto di 50 anni verrà fuori una media di 170 battiti al minuto che è chiaramente un'indicazione media: ci sarà chi sta benissimo con 145 battiti (e avrà anche una resistenza maggiore) e chi invece arriva rapidamente anche verso i 190 battiti.

Come aggiornamento alla precedente, è ormai in circolazione da una decina d'anni un'altra formula per valuare la frequenza massima, e dunque il numero di battiti sotto sforzo, detta di Tanaka, basata su un totale di 19mila soggetti. Secondo questo nuovo approccio, la frequenza cardiaca massima si misura secondo il seguente schema: 208 – 0,7 moltiplicato per l'età.

Le fasce di riferimento

In ogni caso, quale che sia la formula, è bene rifarsi per i battiti cardiaci sotto sforzo alle forchette entro le quali è collocata ogni fascia d'età, per soggetti non allenati: fra i 20 e i 30 anni da 128 a 138, fra i 31 e i 40 da 125 a 135, fra i 41 e i 50 da 121 a 131 e fra 51 e 60 da 115 a 125.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017