Excite

Bimbo di 1 anno denutrito finisce in ospedale, indagati genitori vegani: alimentazione sbagliata?

  • Twitter @ilmessaggeroit

Sta suscitando scalpore, complice il tam tam ininterrotto sui social network rapidamente sconfinato in una sorta di “caccia al vegano” senza quartiere, la notizia dell’indagine aperta dalla Procura di Firenze nei confronti di una giovane coppia pisana accusata di maltrattamenti ai danni del figlio di un anno, ricoverato all’ospedale Meyer del capoluogo toscano in condizioni di denutrizione.

I pro e i contro di una dieta senza alimenti di origine animale

Il bambino, secondo i responsabili della struttura medica dove sono state praticate le prime cure al piccolo paziente, potrebbe aver subito da mesi le conseguenze di un’alimentazione sbagliata un’ulteriore aggravante sul conto dei genitori sarebbe rappresentata, stando alle furtive indiscrezioni giornalistiche circolate in queste ore sul web, dalla mancanza di una periodicità nei controlli pediatrici del giovanissimo soggetto adesso in osservazione al Meyer.

La vicenda, sommariamente ricostruita da siti di varia natura e strumentalizzata a tempo di record dai pubblici detrattori di qualsivoglia programma nutrizionale alternativo a quello “tradizionale”, è stata rappresentata dal mainstream dell’informazione online come un paradigma perfetto della “follia” dei vegani (e perché no, dei vegetariani), senza dubbio colpevoli di imporre le loro scelte ideologiche estreme ai figli in tenera età mettendone a repentaglio la salute.

(I benefici di un'alimentazione senza carne secondo il dottor Franco Berrino: il video)

Dell’indagine appena avviata a Firenze dalla magistratura contro marito e moglie veg si sa poco e nulla, a parte le voci di corridoio filtrate a corrente alternata da stamattina alle prime ore del pomeriggio, mentre la tempesta d’improperi e accuse sul popolo degli animalisti è sotto gli occhi di tutti: siamo proprio sicuri che l’equazione vegano=malnutrito sia veritiera e inconfutabile?

Ad onor del vero, l’iscrizione della coppia toscana nel registro degli indagati ad opera della Procura della Repubblica di Firenze, come precisato dai più scrupolosi cronisti in questo ed altri casi simili, altro non è che un atto dovuto finalizzato a mettere le parti interessate nelle condizioni di presentare memorie difensive e nominare consulenti abilitati a contribuire all’accertamento dei fatti.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017