Excite

Bruciore di stomaco: quali sono le cause

Il bruciore di stomaco può avere tante cause ed è quindi un problema con cui bisogna confrontarsi. Secondo le stime degli esperti, infatti, circa il 20% degli italiani deve fare i conti con l’acidità gastrica, che incide anche sulla vita quotidiana. Prima di tutto vediamo nello specifico di cosa si tratta: il soggetto avverte un bruciore all’altezza dello stomaco e il fastidio risale nell’esofago fino alla gola. In questo caso bisogna fare attenzione: ci potremmo trovare di fronte al reflusso gastroesofageo.
    Dal web www.perdimagrire.me

Le cause del bruciore di stomaco

Le cause del bruciore di stomaco possono essere occasionali e dipendenti da un comportamento alimentare non corretto: per esempio quando abbiamo esagerato a tavola mangiando in maniera troppo abbondanti oppure abbiamo bevuto troppo alcol. Tuttavia, anche lo stress incide sul corretto funzionamento dell’apparato digestivo: spesso le persone molto emotive “scaricano” sullo stomaco i loro stati di ansia. Inoltre può essere il sentore di una intolleranza verso un determinato tipo di alimento. L’acidità può insorgere anche dopo l’assunzione di medicinali particolarmente forti. Non a caso nelle terapie farmacologiche vengono prescritte le cosiddette ‘coperture per lo stomaco’, proprio con lo scopo di non appesantire l’attività dell’organo in fase digestiva. Ci sono infine cause più gravi come l’ulcera gastrica: in questo caso al bruciore è associato il dolore allo stomaco, che insorge entro mezz’ora dal consumo di un pasto. L’ulcera duodenale è la cronicizzazione dell’ulcera gastrica: il problema si verifica anche di notte.
    Dal Web www.meteoweb.eu

Come intervenire sulle cause del bruciore di stomaco

Appurate le cause del bruciore di stomaco, cosa possiamo mangiare per aiutare a superare il problema?
Il bicarbonato di sodio è sicuramente un prezioso alleato: in primo luogo favorisce il processo digestivo e poi interviene sul sintomo alleviando di fatto il bruciore. Un corretto regime alimentare consente di rimettersi in sesto: dunque stop a cibi particolarmente grassi, come salumi e formaggi, a paste molto condite, alla carne rossa, e alle bevande alcoliche. Infine, anche i pomodori e gli agrumi sono da evitare a causa della loro elevata acidità.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017