Excite

Calvizie, tutta colpa del gene APCDD1

Sarebbe il gene APCDD1, localizzato nel cromosoma 18, a causare la calvizie. Ad identificare tale gene ed i suoi effetti sono stati i ricercatori americani della Columbia University, della Rockefeller University e dell'ateneo di Stanford, guidati dall'italo-americana Angela Christiano. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature.

Si tratta di un gene difettoso nel Dna legato a una forma di calvizie giovanile. L'APCDD1 provoca, infatti, un tipo progressivo di perdita dei capelli chiamato miniaturizzazione del follicolo, che colpisce soprattutto pakistani ed italiani. La miniaturizzazione del follicolo porta i capelli a restringersi e a rimpicciolirsi, finendo per essere sostituiti da una sorta di peluria sottile e fragile.

Ora che sembra essere stata scoperta la causa della calvizie ereditaria, dunque, è possibile iniziare gli studi volti a trovare una cura efficace contro la caduta dei capelli. La dottoressa Christiano ha affermato: 'L'identificazione di questo gene che provoca l'ipotricosi simplex ereditaria ci ha dato l'opportunità di conoscere il processo di miniaturizzazione del follicolo dei capelli, comunemente osservato nella calvizie maschile classica'.

Il team guidato dalla dottoressa Christiano ha esaminato soggetti pakistani ed italiani colpiti da 'ipotricosi simplex ereditaria' e ha individuato una comune mutazione nel gene APCDD1, situato in una specifica regione del cromosoma 18. Molti studi del genere sono stati effettuati sui topi, ma è la prima volta che si individuano dati di questo tipo sugli essere umani.

Foto: dailymail.co.uk

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017