Excite

Chirurgia dentale: quanto costa un sorriso nuovo?

Salvare e recuperare un'arcata dentale compromessa è oggi possibile grazie al ricorso, sempre più frequente da parte dei “professionisti del dente”, della chirurgia dentale. Si può quindi intervenire con successo su patologie estremamente aggressive (come le paradontopatie) riuscendo a ricostruire anche ossa mancanti. Si possono impiantare dei nuovi denti e regalare solidità a denti vacillanti utilizzando appositi supporti. Riconquistare il sorriso pare quindi molto più facile, una parola però che molto spesso non fa certo rima con economico.

    Twitter

I TIPI DI INTERVENTO

Si può intervenire con successo nel caso in cui i tessuti di sostegno del dente siano fortemente compromessi da patologie come paradontite o piorrea. In questo caso si applicano delle membrane bio materiale per rigenerare i tessuti. Si interviene anche nel caso di anomalie ossee o gengivali così da predisporre il cavo orale all'implantologia. Inoltre è possibile ricorrere anche alla ricostruzione dell'osso mascellare o mandibolare che appare “riassorbito” a causa di infezioni, traumi e neoplasie. Anche in questo caso si utilizzano dei materiali sintetici bio compatibili o del materiale osseo prelevato direttamente dal paziente stesso.

L'IMPLANTOLOGIA

Buona parte dei pazienti che ricorrono alla chirurgia dentale lo fanno però per riacqistare il sorriso e la sicurezza nel mostrare i denti. Ricorrono cioè all'implantologia, un intervento sicuramente ben diverso dalle più classiche operazione di odontoiatria come otturazioni, devitalizzazioni o posizionamento di ponti. In questo caso si impianto delle viti di titanio nel tessuto osseo del paziente dove poi verranno avvitate le nuove corone dentali. Si tratta chiaramente di un intervento in certi casi delicato che richiede esperienza e competenza da parte di un intero team. Proprio per questo i costi sono decisamente poco economici. Su internet però, sempre più spesso, si legge di offerte a metà prezzo, spesso con la possibilità di ricorrere a medici di paesi stranieri. Ma quanto davvero c'è da fidarsi? Cosa controllare nel preventivo?

I COSTI

Innanzitutto il consiglio è quello di non ricorrere ai preventivi online: ogni bocca è un caso a sé e i costi sono molto sensibili alla situazione del paziente: bisogna ad esempio sempre considerare quanto residuo osseo è presente, come sono messi i tessuti gengivali, ma vanno tenuti in conto anche la qualità dei materiali utilizzati. I listini prezzi online sono molto variabili e vanno da un minimo di 500 € fino a svariate migliaia di euro ma sarebbe un errore riuscire a definire degli standard senza considerare i fattori sopra esposti. Anche perchè bisogna capire se il costo comprende solo l'impianto o anche le protesi e tutto il costo dei controlli obbligatori da seguire immediatamente dopo l'impianto.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017