Excite

Cina, cresce l'allarme per il latte in polvere contaminato

Cresce in Cina il bilancio delle vittime del latte in polvere contaminato dalla melamina. Sono tre i bambini deceduti, 6.244 i malati e 1.327 sembrano essere i ricoveri. Secondo quanto affermato da Chen Zhu, ministro della Salute, 158 sono i neonati ricoverati con seri problemi renali.

A quanto pare il latte è stato diluito con dell'acqua per aumentarne la produzione. Nel tentativo di far sembrare invariati i livelli di proteine, inoltre, è stata aggiunta la melamina, composto chimico utilizzato per produrre plastica, detergenti, fertilizzanti, colle e resine sintetiche. L'obiettivo superare i controlli sulla qualità.

Secondo quanto riferito dal capo dell'agenzia cinese per i controlli sulla qualità, Li Changjiang, la sostanza è stata trovata nel latte in polvere di 69 differenti marche prodotte da 22 società. La prima compagnia messa sotto accusa, e dalla quale è partito l'allarme, è la "Sanlu", controllata dal colosso alimentare neozelandese "Fonterra".

La Cina è il secondo Paese al mondo produttore di latte in polvere. Al momento il governo ha assicurato di aver fatto ritirare i prodotti contaminati e di aver proceduto al loro smaltimento. Ma lo scandalo sembra destinato ad allargarsi. L'allarme, infatti, potrebbe estendersi anche ad altri prodotti alimentari.

 (foto © LaPresse)

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017