Excite

Cocaina, presto un vaccino?

Combattere la dipendenza da cocaina, si sà, è tutt'altro che semplice. Adesso per riuscire nell'intento potrebbe arrivare un vaccino capace di inibire gli effetti della droga. Al momento il vaccino si è rivelato efficace nel 40 per cento dei casi.

Frutto di uno studio condotto da un gruppo di ricercatori della Yale University School of Medicine di New Haven e del Veterans Affairs Connecticut Healthcare System di West Haven, guidati dalla ricercatrice Bridget Martell e pubblicato sul numero di ottobre della pubblicazione Archives of General Psychiatry, il vaccino contro la dipendenza da cocaina sembra riesca a stimolare il sistema immunitario a produrre anticorpi che attaccano le molecole delle droghe; in questo modo, tali molecole, non sono in grado di raggiungere il cervello.

A quanto pare gli anticorpi, prodotti dal sistema immunitario stimolato dal vaccino, andrebbero ad inibire gli effetti euforizzanti della cocaina e si rivelerebbero utili nel 40 per cento dei casi a ridurre o porre fine del tutto alla dipendenza dalla sostanza stupefacente, almeno in modo temporaneo. Gli scienziati hanno spiegato: "Il trattamento ottimale richiederà probabilmente ripetute vaccinazioni di richiamo per mantenere adeguati i livelli di anticorpi anit-cocaina".

Al momento i ricercatori hanno condotto lo studio su 115 pazienti, ma nel caso in cui trovino società farmaceutiche interessate a investire nello sviluppo del vaccino gli studiosi sono pronti ad effettuare, già l'anno prossimo, una sperimentazione su scala più ampia.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017