Excite

Colpo di frusta: quali sono i rimedi

Il colpo di frusta è un problema che si manifesta con frequenza. Ma ci sono alcuni rimedi che consentono di limitare gli effetti negativi. Prima di tutto proviamo a comprendere di cosa si tratta: è un trauma cervicale molto comune, la cui definizione scientifica è “distorsione del rachide cervicale”. In tante occasioni si verifica con gli incidenti stradali a causa di un colpo improvviso all’altezza del collo. In genere il dolore passa via in pochi giorni, ma ci sono casi in cui persiste. Perciò occorre approfondire la questione.
    Dal web www.intermediachannel.it

Rimedi medici contro il colpo di frusta

Tra i rimedi per il colpo di frusta ci sono i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e miorilassanti che limitano i sintomi. Ecco alcuni principi che agiscono sul dolore: Ibruprofone, Naproxene, Diclofenac, Ketaprosene, Tiocolchicoside, Ciclobenzaparina. Questi medicinali possono essere un valido aiuto, senza tuttavia intervenire alla base del problema. Per questo motivo è necessaria l’applicazione di collari ortopedici che consentono di mantenere fermo il collo, evitando il possibile aggravamento della situazione. Infatti la cura “perfetta” per questo tipo di trauma riguarda l’immobilizzazione totale.
Il colpo di frusta può avere implicazioni a quelli che sono i tessuti molli, ossia muscoli e legamenti. Lo stiramento tende a creare delle lesioni che provocano dolore a qualsiasi piccolo movimento, che per giunta complica e prolunga la fase di guarigione. Nelle situazioni più serie è consigliabile anche una riabilitazione che possa consolidare la ripresa dal problema limitando il rischio di “ricadute”.
    Dal web legal.it

Colpo di frusta: riconoscere i sintomi per scegliere i migliori rimedi

Per quanto riguarda il colpo di frusta, però, prima di pensare ai rimedi occorre valutare attentamente il quadro dei sintomi. Quelli immediati sono: dolore cervicale, mal di testa, vertigini, capogiri, disturbi della vista e infine è possibile anche l’insorgenza della nausea. Tuttavia alla lunga questi fastidi possono tramutarsi un altro, più precisamente è possibile che diventino dolore cervicale persistente con frequenti mal di testa e addirittura si possono generare dei problemi alle vertebre come discopatia e artrosi.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017