Excite

Come alimentare un bambino con diarrea: consigli e tecniche

Le infezioni intestinali e quindi la conseguente diarrea, possono essere molto frequenti nei bambini piccoli, specie se vanno all’asilo. Ecco alcune regole fondamentali per alimentarli e per evitare disidratazione e acutizzazione dei sintomi.

    facebook

CONSIGLI ALIMENTARI GENERICI

I lattanti con diarrea devono continuare ad essere allattati al seno in quanto il latte materno ha proprietà antimicrobiche e favorisce il ripristino della flora intestinale. Il piccolo deve fare piccoli pasti ma frequenti così da non perdere peso. Mai forzare l’alimentazione però. I cibi ricchi di zuccheri, fibre e grassi possono peggiorare la situazione. I metodi di cottura preferiti sono quelli non violenti: al vapore, bolliti. Valutate, insieme al vostro pediatra, la possibilità di integrare fermanti lattici o integratori di vario tipo.

ALIMENTI CONSENTITI

Sono decisamente consigliate tutte le carni magre, meglio se bianche. Vanno cucinate lesse, al vapore o al forno e senza grassi. Vanno bene anche i pesci con lo stesso metodo di cottura. Sul fronte salumi via libera solo a bresaola e prosciutto cotto mentre i legumi si possono assumere solo se passati. Il riso (meglio crema di riso) è consigliato per la sua proprietà astringente mentre pasta, pane e cracker andrebbero preferiti integrali. Se il bambino mangia formaggi vanno evitati tutti quelli piccanti. Va bene il Grana Padano DOP in quanto non contiene lattosio ed è ricco di proteine. Lo Yogurt fa bene e va assunto spesso. Le uova vanno limitate. Se il bambino è molto piccolo alimentatelo con passati e brodi vegetali. Preferite patate e carote ed evitate le altre verdure. Le carote, infatti, ricompongono le feci mentre le patate aiutano a proteggere le mucose infiammate. Una crema di riso in brodo di carote e patate con Grana Padano può essere un buon piatto nei bambini che hanno già iniziato lo svezzamento. Insaporite i piatti con del succo di limone che ha proprietà battericide. Fate bere molto il vostro bambino: almeno un litro e mezzo di acqua oligominerale a temperatura ambiente. Mai fredda.

CONSIGLI COMPORTAMENTALI

Cercate di consultare sempre il vostro pediatra di fiducia e non ricorrete mai all’automedicazione. Se il bambino vomita spesso, è spossato, è più piccolo di due mesi o ha le feci striate di sangue cercate di avere sempre un medico a disposizione. Spesso la diarrea può dipendere da infezioni quindi è fondamentale lavarsi accuratamente le mani dopo aver cambiato i pannolini e dopo il contatto con bambini affetti da diarrea. Lenzuola, pigiama e mutandine vanno lavate a parte. Consultate il pediatra circa l’opportunità di vaccinare il piccolo contro il Rotavirus, principale responsabile nella diarrea dei bambini piccoli.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017