Excite

Come prendere sonno velocemente: tutti i segreti

Rigirarsi nel letto per intere mezz'ore può essere estremamente snervante. La consapevolezza di essere troppo stanchi l'indomani per affrontare bene la giornata e "l'ansia da sonno" che prende quando si vede l'orologio andare avanti e il sonno sempre più indietro possono contribuire a far diventare le nottate un vero incubo. Come fare allora per recuperare la piacevolezza del riposo? Alcune abitudini, l'ambiente in cui si prova a prendere sonno e lo stile di vita possono essere fondamentali. Anche alcuni integratori possono aiutare. Scopriamo insieme tutti i segreti...

    Instructables

La camera da letto

La camera da letto deve essere fresca. Alcuni studi hanno dimostrato che una temperatura intorno ai 20 gradi favorisca il riposo, specie se prima si è fatta una doccia calda e le coperte siano già tiepide. Il letto deve essere sempre pulito, le coperte non devono pungere, il materasso duro abbastanza e il cuscino non troppo alto per mantenere la testa più possibile parallela al materasso. In certi casi può essere utile anche tenere un cuscino tra le gambe. Fondamentale è spegnere tutte le lucine che possono infastidire, anche se impercettibili (led della televisione, timer dello stereo, cellulare). La camera da letto deve essere quanto più silenziosa possibile e prima di mettersi a letto bisogna aver fatto pipì e bevuto dell'acqua (stimoli di questo tipo non aiutano). L'olio essenziale di lavanda favorisce il sonno e metterne un paio di gocce sulla federa del cuscino può velocizzare l'arrivo tra le braccia di Morfeo. Prima però bisogna capire se la fragranza è di gradimento e non bisogna mai esagerare. Infine ricordate di far cambiare spesso l'aria in camera e tenerla in ordine.

Una volta a letto...

La conta delle pecore va assolutamente evitata in quanto si tratta di una tecnica non solo inutile ma anche controproducente. Il cervello umano infatti non funziona in maniera aritmetica e questa attività imnplicherebbe un utilizzo di funzioni cerebrali che non favorirebbero il sonno. Il principale nemico del riposo è infatti il pensiero. Quello che bisogna fare è concentrarsi sul presente, sulle sensazioni, sugli odori quando ci si stende. Pensieri passati e futuri (quello che non si è arrivati a fare durante la giornata o quello che ci aspetta al risveglio) non aiutano. Bisogna rilassare tutti i muscoli del corpo: abbassare le spalle se le si tiene contratte e aprire anche un po' la bocca per rilassare la mandibola. Il pigiama ha la sua importanza: deve essere comodo e non ci devono essere elastici, calzini, capelli legati e altre costrizioni che possono remare contro il relax. Allontanare gli orologi, non serve controllare di continuo l'ora. Infine non bisogna mai vivere l'ansia del sonno. Mai pensare a quanto tempo si impiegherà per addormentarsi...

Integratori alimentari

600mg di calcio e 200mg di magnesio possono favorire il sonno. Utile anche il luppolo, quello della birra, che combatte l'insonnia e riduce l'ansia (ci sono diversi integratori in erboristeria). La L-Teanina che si trova nel the verde migliora la qualità del sonno mente la valeriana è da sempre un'ottima alleata per il relax. A volte può essere semplicemente utile coccolarsi con una bevanda calda prima di andare a dormire come una tazza di camomilla, una tisana rilassante o un bicchiere di latte caldo e miele. È utile provare diversi tipi di integratori e prendere nota dei risultati. Se necessario ci si può rivolgere ad un medico o valutare la possibilità di assumere della melatonina, l'ormone responsabile del sonno che, assunto in bassi dosaggi quotidianamente, regola il ciclo sonno-veglia.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017