Excite

Come prevenire i pidocchi a scuola: rimedi fai da te e prodotti da banco

I pidocchi sono ancora oggi un rischio reale e concreto nelle scuole, specie in quelle frequentate dai più piccoli. Nelle classi, basta un unico allievo per "contagiare" buona parte degli studenti. In realtà, anche in questo caso, la prevenzione si dimostra la miglior cura. Ecco alcuni rimedi da adottare per evitare che vostro figlio prenda i pidocchi.

    Facebook

Spray e lozioni

In farmacia così come nella cucina di casa, esistono diverse sostanze, chimiche o naturali, in grado di repellere i pidocchi. Si possono acquistare in erboristeria o preparare in casa e se applicate nei capelli (e non nella pelle) risulterebbero particolarmente indicate in caso di epidemia. Si tratta di sostanze sgradevoli ai pidocchi che creano un habitat ostile all'insediamento. Gli spray e le lozioni naturali, acquistabili in farmacia, contengono principalmente estratti di timo, lavanda e rosmarino. In farmacia, invece, ci sono degli spray a base di benzile benzoato che si rivelano molto efficaci. I prodotti vanno applicati quotidianamente nei capelli e nella zona nuca – orecchie. Prodotti efficaci però possono essere preparati anche a casa. Il tipico rimedio della nonna prevede una miscela di olio essenziale all'eucalipto (10 gocce), olio di Neem (una goccia) e 50 ml di aceto di mele. La miscela va messa in uno spruzzino e applicata ogni mattina. La sua scadenza è di un mese.

Acconciature e fasce speciali

Più i capelli sono lunghi e più è alto il rischio di essere contagiati. Per evitare lo strofinamento dei capelli su altri bambini o superfici è fondamentale tenerli legati. Via libera quindi a trecce ben strette o code di cavallo alte per le bambine. Per quanto riguarda i bambini, invece, è consigliabile un taglio quanto più corto possibile. Le piccole, inoltre, hanno una possibilità in più ovvero una speciale fascia per capelli prodotta da Loon e acquistabile in farmacia. La fascia contiene microcapsule di oli essenziali alla lavanda e al rosmarino, due profumi che – come abbiamo già detto – risultano particolarmente sgradevoli ai pidocchi. La fascia è acquistabile anche online.

Dopo lo shampoo

Può essere particolarmente utile utilizzare il balsamo dopo lo shampoo e pettinare i capelli con un pettine d'acciaio a denti stretti che può facilitare l'eleminazione delle uova (lendini). È consigliabile fare un ultimo risciacquo con acqua e un cucchiaino di aceto di mele, sostanza che elimina la colla con cui le uova si attaccano ai capelli. Per eliminare l'odore di aceto utilizzate degli oli essenziali. Alcuni di questi – come abbiamo già detto – tengono lontani i pidocchi. I migliori sono quelli alla lavanda, al timo, al rosmarino, ai chiodi di garofano, all'anice, al cocco, al riso. L'applicazione va fatta sui capelli e non sulla cute. Infine vale la pena di osservare alcune piccole buone abitudini: non ammucchiare i giubotti o i vestiti con quelli degli altri bambini e non scambiarsi oggetti personali come sciarpe e berretti.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017