Excite

Come rimanere incinta con le tube chiuse

Esistono diverse cause che concorrono alla sterilità femminile. Spesso, riuscire a scoprire come mai non si riesce ad avere una gravidanza, necessità di indagini e analisi lunghe ed estenuanti. Una delle cause a cui spesso si arriva solo dopo molti controlli riguarda l’ostruzione di una o di tutte le tube di Falloppio. Ma di cosa si tratta e qual è la possibilità di rimanere incinta?

    Facebook

Cosa sono le tube di Falloppio e perché si ostruiscono

Quando le tube di Falloppio sono ostruite si può parlare di sterilità meccanica. Esiste infatti un problema logistico che non permette agli spermatozoi di raggiungere l’ovocita. Il percorso infatti, a causa dell’ostruzione, risulta ricco di ostacoli e l’ovulo diventa irraggiungibile dagli spermatozoi. In condizioni normali, dopo che l’ovulo viene prodotto dall’ovaio, si raccoglie nella tuba in attesa di essere fecondato. L’ostruzione delle tube è una condizione determinata da infezioni o da altri problemi e necessita degli esami specifici per essere indagata. Le cause possono essere la degenerazione di alcune malattie venere trascurate, come Clamydia e Gonorrea, che sono state in grado di risalire fino a infettare le tube. Altre cause possono essere un’endometriosi, un difetto congenito alla nascita, una ciste "esplosa". Per avere una gravidanza si può considerare, qualora il caso lo permettesse, la liberazione della tuba/tube.

Come verificare l’ostruzione delle tube di Falloppio

Il più delle volte ci si rende conto di avere le tube di Falloppio ostruite solo quando si cerca un figlio. Anche se a causare il problema è un’infezione ginecologica come la salpingite, infatti, non ci sono particolari sintomi evidenti che possono far scattare campanelli d’allarme. Per verificare l’ostruzione si può ricorrere a un’isteroscopia, in cui si indagano le cavità uterine attraverso un endoscopio oppure a un’ecografia specifica, la isterosalpingografia che permette di identificare anomalie o alterazioni e persino l’endometriosi. Una volta rilevato il problema bisogna quindi capire se e come è possibile risolverlo per provare ad avere una gravidanza.

Come risolvere il problema e restare incinta

Nel caso in cui i controlli evidenziassero l’ostruzione di una sola tuba si può sperare di rimanere incinta solo se l’ovulazione avviene dalla tuba aperta. Nel caso in cui entrambe le tube dovessero risultare ostruite si deve ricorrere ad un intervento chirurgico per il raddrizzamento e/o la liberazione. Eliminando le ostruzioni e le aderenze si risolve il problema ma anche in caso di intervento ben riuscito la possibilità di rimanere incinta non è garantita totalmente. Inoltre, va considerato che dopo l’intervento aumentano i rischi di una gravidanza extra uterina. Oltre a questo tipo di intervento ne esiste un altro un po’ meno invasivo che consiste nell’introdurre un sondino nella tuba ostruita. Questo inietterà una sostanza in grado di liberarla. Intervento, isterografia selettiva, lavaggio, sono tante le possibilità da valutare insieme al vostro ginecologo. Nel caso in cui risulti impossibile arrivare a una gravidanza spontanea si può valutare l’ipotesi di tecniche di procreazione assistita come la FIVET in cui l’ovulo viene fecondato in vitro con successivo trasferimento dell’embrione nell’utero.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017