Excite

Come si fa a far fare il ruttino al neonato: 3 metodi efficaci

Spesso, dopo la poppata, ogni neonato sente il bisogno di dover espellere l’aria in eccesso. Succhiando, infatti, i piccoli – oltre al latte – ingurgitano anche dell’aria che poi, a fine pasto, deve essere espulsa per facilitare il rilassamento del piccolo. Se un neonato non riesce a fare un ruttino, probabilmente, potrà non addormentarsi molto facilmente, rifiutarsi di continuare a mangiare o, in certi casi, avere anche dei dolori allo stomaco. Un neonato non riesce a fare il ruttino autonomamente, per questo deve essere assistito dalla mamma che lo aiuterà ad espellere l’aria in eccesso. Ci sono diversi metodi, vediamoli insieme.

    Facebook

Il metodo classico

Il più conosciuto dei metodi prevede di prendere in braccio il neonato e di appoggiarlo alla vostra spalla (preventivamente coperta con un lenzuolino o un asciugamano pulito così da non sporcarsi in caso di rigurgiti molto frequenti perché i piccoli non hanno ancora la parte finale dell’esofago completamente sviluppata). Il neonato deve avere testa e collo ben sostenuti. A questo punto si devono dare dei leggeri colpetti delicati in mezzo alle scapole (meglio utilizzare il polso e non il braccio per dosare meglio la forza). Possono funzionare anche dei massaggi circolari nella stessa parte. Bisogna fermarsi quando il piccolo fa il ruttino. A volte il suono può somigliare a quello di uno starnuto o di un grugnito.

Altri metodi

Il piccolo può fare il ruttino anche da seduto. In questo caso dovrà essere messo un lenzuolino sulle sue gambe e su quelle della madre. Bisogna sempre ricordarsi di sostenere testa e collo ma la procedura di massaggi o colpetti resta identica. In questo caso si può provare anche facendo fare al piccolo dei balzi o dei saltelli (come fare “cavalluccio” ma più lentamente). Infine è possibile fare il ruttino anche da distesi. Stendete il piccolo a pancia in giù sulle vostre cosce e fate in modo che abbia la testa leggermente più sollevata. A questo punto fate dei piccoli massaggini tra le scapole. Potrebbe volerci qualche minuto.

Come facilitare il ruttino

Allattare al seno piuttosto che con il biberon permette al piccolo di ingurgitare meno aria in quanto il flusso di latte è minore. Il piccolo, nel momento della poppata, deve avere una posizione semi verticale con un’inclinazione di 45° circa. Allattate il piccolo con poppate frequenti e leggere durante il giorno così ingurgiterà meno latte e osservate la sua espressione durante la poppata, certe volte, che il piccolo debba fare il ruttino glielo si legge in faccia. Non sempre dopo ogni poppata è obbligatorio che il piccolo faccia il ruttino.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017