Excite

Contraccettivo sottocutaneo: arriva il microchip digitale che ti protegge per 16 anni

  • Facebook

di Simone Rausi

Questa volta non ci sono scuse: niente amnesia da pillola del giorno dopo né tantomeno troppi capricci per indossare cappuccetti di colori e gusti vari. Dal 2018 sarà possibile utilizzare un contraccettivo addirittura sottopelle e comandarlo con un telecomando esattamente come fate con il climatizzatore di casa. La sperimentazione è in corso al prestigioso Mit, l’istituto delle tecnologie del Massachussetts.

Carbone attivo e pillola anticoncezionale

Il contraccettivo del futuro (neanche troppo lontano) è un piccolissimo microchip che si impianta sottopelle. Il dispositivo rilascia un ormone chiamato levonorgestrel che dovrebbe impedire l’insorgere di gravidanze indesiderate. L’ormone viene rilasciato continuativamente per ben 16 anni, poi il microchip andrebbe sostituito. Si tratta di un lasso di tempo enorme, praticamente buona parte del periodo fertile di una donna. Per questo è possibile interrompere il rilascio dell’ormone premendo un tasto su un apposito telecomando, senza rimuovere il chip.

Il microchip sarà in effetti molto piccolo e non dovrebbe dare alcun fastidio. Le dimensioni? Solo 2 cm di cui 1.5 occupati dai serbatoi carichi di ormoni. Rispetto ai più famosi contraccettivi già in circolo non servirà alcuna procedura ambulatoriale per togliere e mettere il chip. Ad espletare questa funzione un telecomando in grado di spegnere e accendere il dispositivo a piacimento. Certo, c’è da capire ancora quando, come e per quanto tempo l’ormone può stare in circolo per essere efficace e senza far danni o cosa succederebbe nel caso uno dei serbatoi stracarichi di levonorgestrel dovesse cedere.

Di certo però si pensa già al mercato e alla risposta dei consumatori e nonostante si sia ancora nella fase sperimentale i produttori riescono già ad anticipare che il prezzo sarà estremamente competitivo. I ricercatori sono inoltre al lavoro per la sicurezza del telecomando e stanno testando diverse funzioni affinché il microchip possa essere spento o acceso solo dalla donna su cui è stato impiantato. Uno scenario alla Minority Report che, però, dopo qualche considerazione ci riporta subito coi piedi per terra. Certo, il microchip potrà anche evitare gravidanze indesiderate ma si rivela perfettamente inutile sul fronte delle malattie veneree o sessualmente trasmissibili, la vera piaga mondiale che i contraccettivi provano a combattere da sempre.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017