Excite

Coppetta mestruale: come inserirla e utilizzarla al meglio

Per qualcuna sono una novità assoluta eppure le coppette mestruali sono presenti (con modelli più o meno simili a quelli dei giorni nostri) fin dagli anni ’30. Sono sempre di più le donne che scelgono di affidarsi alla coppetta mestruale durante i giorni di ciclo. D’altronde i vantaggi sono molteplici e si ripercuotono sulla salute, sull’ambiente e sul portafoglio. Le più diffidenti restano ancora timorose verso questo prodotto soprattutto perché – di primo acchitto – non sembra semplicissimo da utilizzare. In realtà non è proprio così, vediamo come si fa...

    Facebook

Procedimenti preliminari

La prima cosa da tenere a mente è che una coppetta mestruale non va mai indossata nei giorni in cui il ciclo è assente. Evitate di fare delle prove durante gli altri giorni del mese perché potreste essere meno lubrificate e con la cervice in posizione differente rispetto ai giorni di ciclo mestruale. È molto importante avere le mani ben pulite e soprattutto essere rilassate. Non bisogna contrarre i muscoli pelvici, quelli utilizzati per trattenere la pipì. A questo punto bisogna trovare la posizione giusta: può essere seduti sul wc, in ginocchio o con una gamba appoggiata alla vasca. Ognuno troverà quella più consona. Bisogna inserire la coppetta in direzione della cervice ma mai superarla o porla più in alto per cui bisogna verificare la sua posizione al tatto. La cervice è simile alla punta del naso ma se non si sente vuol dire che si trova più in alto e in questo caso non c’è da preoccuparsi.

Come si indossa

Bisogna piegare la coppetta e tenerla con un mano. Va inserita con il gambo rivolto verso il basso e spingendo lentamente. La direzione deve essere di circa 45 gradi verso l’osso pubico. A questo punto la coppetta dovrebbe aprirsi ma tentate fino a che non vi trovate a vostro agio. La coppetta potrebbe spostarsi poco più in alto o in basso a seconda del corpo. Bisogna sempre accertarsi che la coppetta sia aperta controllando con il dito che la base sia tondeggiante. A volte, per favorire l’apertura, bisogna ruotare lentamente la coppetta. La coppetta va cambiata ogni 12 ore circa. Per rimuoverla bisogna aiutarsi con i muscoli fino a che non si raggiunge la base, non solo il gambo. A questo punto bisogna pizzicare la base per far uscire l’aria. Bisogna sempre toglierla in verticale per evitare perdite.

Quello che non sapevi sulla coppetta mestruale

La coppetta si pulisce con dell’acqua e del sapone neutro antibatterico senza profumo. Meglio usare la sterilizzazione facendola bollire in una pentola d’acqua. Le coppette mestruali sono fatte di silicone medico o elastomero termoplastico, non hanno alcun materiale tossico anzi sarebbero meglio degli assorbenti in quanto raccolgono il sangue senza assorbirlo evitando l’esposizione a infezioni. Le coppette hanno due misure e le piccole si consigliano spesso alle donne under 30. Nel caso in cui si fosse vergini l’inserimento della coppetta può avvenire con più difficoltà. Il gambo della coppetta, se risultasse fastidioso, può essere tagliato. Con la coppetta si possono praticare tranquillamente gli sport, dallo yoga al nuoto.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017