Excite

Cosa fare con gli attacchi di panico

Gli attacchi di panico possono arrivare quando meno ce lo aspettiamo: cosa fare per affrontarli? Quali sono i possibili rimedi? Nelle fasi acute c’è una sola soluzione: controllare il respiro e cercare una posizione comoda, meglio se ci distendiamo. Ma prima di entrare nel merito, è opportuno sapere cosa sono e quali sono i fattori scatenanti. Dopo aver “conosciuto il nemico”, abbiamo qualche speranza in più di superarlo. In molti casi la reazione si produce per un intenso stato depressivo. Ma attenzione non bisogna fare l’equazione attacchi panico uguale depressione. Di certo il fattore nervoso resta predominante ed è assai probabile che arrivino in momenti di pesante stress mentale.
    Dal Web megliosapere.info

Attacchi di panico: cosa fare per conoscerli?

I sintomi degli attacchi di panico sono facilmente riconoscibili e nelle loro manifestazioni sono spesso confusi con altri tipi di problemi: l’oppressione al petto viene infatti scambiato per un possibile infarto. Invece può essere solo uno stato d’ansia violento che dà la sensazione di soffocamento e di dolore al torace, che appunto sono anche indicatori dell’infarto. Anche la tachicardia è un segnale degli attacchi di panico. Cosa fare in questi casi? Nelle prime manifestazioni è opportuno recarsi al pronto soccorso per gli accertamenti sulle condizioni del cuore. Ma ci sono anche altri modi con cui si verificano questi stati d’ansia intensi: la paura di perdere il controllo, la sensazione di essere prossimi a impazzire con un conseguente distacco dalla realtà. Spesso a questo viene associato tremore e un sensibile incremento della sudorazione indipendentemente dal clima circostante.
    Dal Web mammeaspillo.it

Come prevenire gli attacchi di panico

Il consiglio su cosa fare davanti agli attacchi di panico è difficile da suggerire. La prevenzione può avvenire mediante una terapia portata avanti da un esperto: la psicologia fornisce un valido supporto dinanzi a situazioni di forte disagio mentale. Anche la regolarità dell’attività fisica rappresenta un prezioso aiuto, grazie alla disintossicazione sia fisica che mentale garantita da un allenamento costante.
Nei casi più gravi, infine, occorre fare ricorso - almeno in uno stadio iniziale - all’uso di medicinali antidepressivi, ma solo dopo la prescrizione di uno specialista.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017