Excite

Dieta liquida: i risultati che si possono raggiungere e i rischi connessi

Hanno raggiunto il picco massimo di popolarità soprattutto grazie ai divi di Hollywood che dalle copertine dei tabloid rilasciavano dichiarazioni e consigli sui benefici delle diete liquide. Oggi, i regimi alimentari a basi di succhi, zuppe, frullati e centrifugati hanno uno stuolo di assidui seguaci. Ma seguire la cosiddetta dieta liquida con troppo rigore può facilmente trasformare certe abitudini alimentari da salutari a pericolose.

    Facebook

OCCHIO AI RISCHI

La dieta liquida è principalmente costituita da frutta e verdura. Come sapete si tratta di alimenti fondamentali per il benessere del nostro corpo. Detto questo però si deve considerare che cibarsi per troppo tempo di soli liquidi può compromettere il metabolismo. La dieta liquida infatti può inizialmente far perdere del peso. Ad andare via però sarà principalmente la cosiddetta massa magra e i chili persi si riprenderanno con gli interessi non appena si ricomincerà a mangiare. Un’alimentazione di questo tipo “affama” le cellule che quindi ricorrono alla riserva di proteine per trovare energia andando a compromettere quindi la massa muscolare.

I VANTAGGI DELLA DIETA LIQUIDA

Il consiglio è quindi quello di ricorrere a questa dieta solo per brevi periodo con l’obiettivo non di perdere peso ma di disintossicare il corpo. La dieta liquida è utile a smaltire le tossine responsabili alla lunga anche di infiammazioni, eczemi, allergie e dolori articolari. È utile a combattere l’acidosi tissutale che, di base, può essere anche una delle cause di accumuli adiposi e quindi può influire sul peso corporeo. In ogni caso ogni ortaggio o frutto nello specifico ha delle proprietà differenti. Per cui variare gli ingredienti base per i frullati, i centrifugati o le zuppe è il giusto modo per approcciarsi alla dieta liquida che non deve essere considerata un regime alimentare ma una buona abitudine da ripetere periodicamente.

ALCUNI CONSIGLI

Appena svegli si può optare per del succo d’ananas che è un anti ritenzione, fluidifica il sangue e riduce il colesterolo. Anche in questo caso però c’è un rovescio della medaglia perché eccessive dosi possono acuire bruciore di stomaco nei casi di gastrite. In questo caso meglio preferire un centrifugato di carote dall’effetto antinfiammatorio per le mucose di polmoni, stomaco e intestino. Tra i frutti amici c’è anche il mirtillo il cui succo è ormai sempre più di moda e di facile reperibilità nei grandi supermercati. Il mirtillo è ricco di antocianosidi ed ha quindi la capacità di rinforzare il tessuto dei capillari. Si tratta inoltre di un alleato nella lotta alla cellulite.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017