Excite

Dieta per la colite: la miglior alimentazione per il colon irritabile

La colite è uno dei problemi più frequenti dell’apparato gastrointestinale. Ma esiste una dieta? C'è un’alimentazione per limitare la sindrome del colon irritabile? Il punto di partenza è che non esiste la bacchetta magica che risolve la questione con poche semplici indicazioni. Prima di tutto è opportuno che la persona cerchi di avere un quadro clinico esatto, evitando autodiagnosi. I sintomi sono vari e possono esse associati a varie patologie: gonfiore dopo i pasti, stitichezza e diarrea che si alternano, dolori intermittenti, movimenti intestinali frequenti. Quindi, occorre capire eventuali intolleranze al lattosio o al glutine, e poi è consigliabile fare un esame delle feci (in termine tecnico coprocoltura). Dopo il passaggio diagnostico, quindi, è possibile cercare rimedio con una dieta per la colite.
    Getty Images

Cosa evitare nella dieta per la colite

La miglior alimentazione per il colon irritabile deve fare attenzione alle fibre. Il loro eccessivo consumo, infatti, potrebbe provocare ulteriori spasmi all’intestino, specie per chi soffre di colite con frequenti episodi di diarrea. Le fibre, in ogni caso, vanno ingerite per permettere la corretta pulizia intestinale. Quindi è un sì con moderazione. Stesso discorso va fatto per le verdure: insalata, bietole e cavoli rischiano di favorire l’insorgenza di meteorismo e disturbi intestinali. Sono da considerare rischiosi anche gli ortaggi come carciofi, peperoni e cetrioli, già difficili da digerire per persone che non seguono un’alimentazione specifica per il colon irritabile. “Bollino nero” pure per i legumi: fagioli, ceci e lenticchie favoriscono la fermentazione nel colon e non aiutano i soggetti sensibili. La pasta non va eliminata, ma ingerita senza eccessi.

Una buona dieta per la colite: così ci aiutiamo con l'alimentazione contro il colon irritabile

Una buona dieta per la colite dovrebbe quasi escludere totalmente il latte e i derivati del latte. Molte volte, infatti, l’intolleranza al lattosio viene confusa con la sindrome del colon irritabile. Latticini freschi e yogurt possono essere consumati. I formaggi più pesanti causano problemi e sono spesso evitati da chi segue un’alimentazione per il colon irritabile. Tuttavia, ci si può concedere il piacere di un buon formaggio senza abusi. Infine sono consigliati il pescee le carni bianche. Le carni rosse rendono meno semplice il processo digestivo; per questo devono essere presenti in scarsa quantità nella dieta per la colite.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017