Excite

Dieta vegana e tumori, quale legame tra la nostra alimentazione e le malattie?

Non da oggi diversi orientamenti della medicina si confrontano con tesi contrapposte in merito ai benefici dell'uno piuttosto che dell'altro regime alimentare dopo l'insorgenza di un tumore o in chiave preventiva da patologie oncologiche. Recenti inchieste giornalistiche fondate su testimonianze dirette di pazienti in cura hanno riaperto il dibattito, marcando le differenze ancora più nettamente rispetto a precedenti occasioni tra fautori di una dieta vegana e sostenitori dei metodi terapeutici ortodossi.

Alimentazione carnivora e rischio tumori, la denuncia shock dell’oncologo Veronesi

    Twitter @ConsumatoriCoop

Quale beneficio di una dieta vegana nella cura di alcuni tumori?

La scuola "tradizionalista" boccia senza appello la filosofia di chi abbandona carne e derivati animali, sottolineando l'inadeguatezza di un simile tipo di alimentazione, ma si oppone con altrettanta forza a qualsiasi tesi orientata sulle cure alternative alle malattie oncologiche. Il caso esposto alcuni mesi fa da un paziente affetto da tumore e guarito (ad avviso dell'intervistato) grazie alla scelta crudista, in particolare, viene "smontato" da tale corrente di pensiero affermando che soltanto con la radioterapia quella persona era riuscita a far regredire la metastasi.

    Twitter @ImmigrantsTable

Dieta vegana come strumento di prevenzione dei tumori: tesi a confronto

Escludere in toto le proteine animali dalla tavola, sostengono invece i vegani più o meno "militanti", consente di evitare l'infiammazione dei tessuti malati e aiuta l'organismo a ritrovare in tempi ridotti un equilibrio ottimale, spianando la strada ad una efficace lotta contro la patologia tumorale.

(Dieta vegana, consigli di un esperto in medicina dello sport sul cambio di menu)

Tumori e dieta vegana, gli alimenti consigliati e quelli da evitare

Studi scientifici e tesi di autorevoli nutrizionisti di livello internazionale denotano orientamenti non sempre univoci in merito agli effetti altamente nocivi del consumo di carne e latticini sul funzionamento di alcuni organi vitali, ma è opinione diffusa che una dieta valida debba avere alimenti vegetali come pilastro fondante.

Alimentazione vegan e patologie oncologiche, teorie contrapposte

Tenendo lontani per sempre dalla cucina cibi confezionati o ricchi di additivi e mettendo in atto un regime tendenzialmente crudista, non senza prescindere da uno stile di vita sano e basari su attività motoria e riduzione dello stress, si favorisce in maniera concreta (secondo le teorie pro-vegan) la progressiva disintossicazione del fisico e conseguentemente si previene la formazione di cellule alterate.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017