Excite

La dipendenza da valeriana può essere solo pscologica

La valeriana è una delle piante più impiegate in erboristeria e alcuni test clinici la ritengono un sedativo blando per favorire il sonno. Sono utilizzate le radici della pianta ed è possibile acquistarla in molte farmacopee sia in preparazioni erboristiche che farmaceutiche. Si può assumere sotto forma di compresse, capsule e tisane. Se si seguono le dosi consigliate e non si assume oltre tre quattro settimane, non si riscontra una dipendenza da valeriana.

    http://www.valerianadispert.it/valeriana/linea_valeriana_dispert.php

Le proprietà della valeriana come rimedio naturale

La valeriana o "erba dei gatti", come volgarmente chiamata, è una sostanza naturale con proprietà tranquillanti per ridurre gli stati di tensione e di agitazione. Ha proprietà che riescono a diminuire l'agitazione, le tensioni ed anche gli stati ansiosi. Assumendo questo prodotto il tempo per addormentarsi diminuisce ed anche la durata e la qualità del sonno sono migliori. Non presenta effetti collaterali tipici degli Ansiolitici e dei Sonniferi e di conseguenza non c'è dipendenza da valeriana.

L'estratto di questa pianta riesce a far regredire l'emicrania, le palpitazioni taticardiche, i problemi gastro-intestinali che sono di natura psicologica insieme a crampi e spasmi dell'addome. E' utile nei disturbi mestruali, nella menopausa, apporta benefici nei movimenti ed aumenta la concentrazione e l'attenzione. Può essere di aiuto anche ai fumatori perché quando viene assunta provoca un cattivo sapore aiutandoli a smettere di fumare.

I prodotti in commercio nelle erboristerie a base di valeriana per ansia, stress, insonnia e depressione sono molti ma prima di assumerli sarebbe bene ascoltare il consiglio di un esperto erborista. Per chi vuole contribuire a favorire il sonno e quindi un riposo notturno è in vendita Sedivitax a circa 18 euro, per una confezione da 50 capsule. Per gli individui che soffrono di insonnia ed ansia c'è una soluzione in gocce concentrata ad un costo di circa 14 euro.

    http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/98/Valeriana_tuberosa.jpg

Le controindicazioni

Anche se non c'è dipendenza da valeriana è bene non associare l'uso di alcool, droghe, sonniferi e sedativi perché potrebbero aumentare gli effetti depressivi di tutte queste sostanze. Sarebbe bene non utilizzare la valeriana durante la gravidanza e l'allattamento ed un uso molto prolungato nel tempo può provocare vertigini e cefalea. Anche chi assume sostanze naturali dovrebbe parlarne con il proprio medico perché potrebbe essere utile associare un supporto di tipo psicologico.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017