Excite

Vietato fumare a Times Square, New York mette al bando le sigarette

Il Consiglio municipale di New York ha approvato il divieto di fumo nei parchi, sulle spiagge e in altri luoghi pubblici all'aperto. Il sindaco Michael Bloomberg, con questo provvedimento, continua la sua crociata contro le sigarette e il fumo passivo e chiude Times Square ai fumatori.

Nella famosa piazza, nei 1700 parchi pubblici e nei 22 chilometri di spiaggia di Brighton, a Brooklyn, non si potranno accendere sigarette, per evitare multe. Lo stesso Bloomberg, fiero della decisione, ha dichiarato: 'Quest'estate i newyorchesi alla ricerca d'aria fresca e di quiete potranno respirare liberamente e riposarsi tranquilli sulle spiagge'.

Dal 2003 ad oggi sono stati molti i provvedimenti contro 'le bionde', a partire dal divieto di fumo nei bar e nei locali pubblici. Infatti, il sindaco di New York ha aggiunto: 'Le statistiche non mentono: il fumo passivo uccide. I nostri sforzi negli ultimi 9 anni hanno consentito di ridurre il numero dei fumatori di 350mila unità e hanno contribuito a che i newyorchesi vivano, in media, 19 mesi in più che nel 2002'.

Le prime lamentele e le polemiche però si stanno già facendo sentire. Le nuovi azioni contro il fumo, per molti cittadini, sono un'intromissione alle libertà individuali. Bloomberg non demorde e ha in mente una nuova battaglia, quella di far diminuire la quantità di sale nei prodotti alimentari confezionati e poi punterà al divieto dell'acquisto di bevande zuccherate con i buoni pasto.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017