Excite

Divieto di fumo in auto, multe fino a 646 euro per una sigaretta accesa: ddl Razzi-Scilipoti al Senato

  • Twitter @ROBADADONNE

L’inasprimento della sanzioni all’indirizzo degli automobilisti sorpresi a guidare con la sigaretta accesa tramite una modifica ad hoc del Codice della Strada è al centro del disegno di legge, firmato da 17 parlamentari tra i quali gli ex “responsabili” Scilipoti e Razzi, passato all’esame della Commissione lavori pubblici di Palazzo Madama a due mesi e mezzo dalla presentazione in Senato.

Effetti del fumo sul feto, un video shock mostra le smorfie del bambino in pancia

Secondo gli esponenti di Forza Italia, promotori del ddl che propone l’introduzione immediata del divieto di fumo ed una multa salata, dai 146 € di minimo al massimo di 646 euro nei casi più gravi, il consumo di sigarette in auto rappresenta un rischio sia per le altre vetture in strada che per le persone a bordo dello stesso veicolo, bambini in primis.

Da qui la richiesta di un articolo, il 173 bis del Codice della Strada, basato sulla previsione di nuove e severe sanzioni contro i fumatori al volante e a tutela della sicurezza altrui: un “aumento delle probabilità di incidenti e la diminuzione della “reattività del guidatore” sono i due fattori principali che il disegno di legge 1902 si propone di combattere.

(Fumo passivo, pericoli altissimi e disinformazione: emergenza salute anche in Italia)

Antonio Razzi, Domenico Scilipoti e colleghi del gruppo al Senato di Forza Italia si muovono sul solco del ministro della Salute Beatrice Lorenzin, dichiaratamente favorevole all’approvazione di nuove regole a difesa dei diritti “di terzi viaggiatori sottoposti al dannosissimo fumo passivo.

Ulteriori danni, continuano gli estensori del ddl presentato lo scorso 30 aprile in Parlamento dai rappresentanti del partito di Silvio Berlusconi, sono prodotti dalle sigarette all’ambiente, a causa della “consuetudine quasi automatica di gettare il mozzicone acceso dal finestrino”, con seri rischi di incendi specialmente in presenza di vento e non solo nella stagione calda.

Il divieto di fumo in macchina è già legge da diversi anni in Svezia e Gran Bretagna, Paesi europei presi ad esempio dal gruppo di Forza Italia per la formulazione della norma in esame al Senato.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017