Excite

Dolore cervicali: quali farmaci usare e come ridurre l'infiammazione

Freddo, stress, tensioni, movimenti bruschi, postura scorretta. E poi il dolore, intenso e pungente. A soffrire di infiammazione della zona cervicale sono un numero sempre maggiore di italiani. A fare male è tutta la zona del rachide cervicale con estensioni alle strutture del collo, ai nervi, ai muscoli e alle vertebre. Ecco alcuni consigli per migliorare la situazione e alleviare il dolore.

QUALI FARMACI ASSUMERE

Il dolore cervicale si può alleviare con diversi tipi di farmaci da banco. Ad ogni modo, per evitare che il dolore diventi cronico, bisogna risalire alla causa scatenante e definire, insieme a uno specialista, un trattamento terapico adeguato. Per le “emergenze” si può fare ricorso ad antidolorifici in pillole o pomate (Ibuprofene, Diclofenac o Naprossene ad esempio), rilassanti muscolari, corticosteroidei o, in alcuni casi, anche anestetici locali. Si rivelano particolarmente adeguati i trattamenti di osteopatia, massoterapia, agopuntura, e Ultrasuonoterapia, una terapia meccanico - termica che utilizza l' energia meccanica delle onde sonore ad altissima frequenza per alleviare il dolore cervicale.

COME STARE MEGLIO CON DEGLI ACCORGIMENTI QUOTIDIANI

Fare attenzione allo stile di vita può portare dei sensibili miglioramenti. Eccone alcuni: utilizzare un cuscino ortopedico specifico durante la notte, fare attenzione alla postura, regolare lo schermo del pc, sottoporsi a massaggi fisioterapici, delineare insieme al medico degli esercizi quotidiani per alleviare il dolore cervicale, cercare di rilassarsi con tisane e bagni caldi, rispettare il riposo in caso di forte dolore e fare attenzione in palestra affidandosi a istruttori qualificati e non sollevando carichi pesanti.

COSA NON FARE

Se è vero che ci sono degli accorgimenti che possono migliorare la situazione è altrettanto vero che tante altre abitudini quotidiane possono accentuare il dolore e acuire l’infiammazione. È sbagliato, ad esempio, dormire in posizione prona con la testa piegata di lato o rimanere, durante il giorno, nella stessa posizione troppo a lungo. Non si eseguono movimenti bruschi o veloci e non si temporeggia troppo in caso di dolore cervicale. Gli impacchi con ghiaccio non vanno mai applicati a diretto contatto con la pelle. Infine bisogna ricordarsi di avere equilibrio: anche il riposo prolungato infatti non giova all’infiammazione e al dolore cervicale perché irrigidisce le articolazioni e i muscoli.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017