Dolorino al petto sinistro: cosa fare

Tutto inizia con un vago dolorino al petto sinistro: per alcuni questo è già un sintomo di per sé angosciante, per altri un dolore da sottovalutare forse anche per la sua blanda intensità. Non sempre si tratta di un infarto ma è bene farsi controllare senza perdere tempo. Vediamo quindi come affrontare questo sintomo e a chi rivolgersi.

Quello strano dolore al petto: cosa sapere

Per alcuni è una sensazione quasi impercettibile, per altri un fastidio che inizia ad affliggere le giornate e reca ansia al paziente. Quello strano dolorino al petto sinistro può avere cause diverse e non tutte infauste come si immagina. Questo, però, non deve far desistere dal farsi visitare prontamente soprattutto quando a questo dolore si accompagna una sintomatologia più ampia.

Sintomo di un infarto

Da sempre si è convinti che un dolore al petto sinistro sia da attribuire in prima analisi ad un attacco cardiaco. Fortunatamente non è sempre così. E' stato infatti dimostrato che spesso gli infarti sono totalmente asintomatici e che talvolta, tra i sintomi comunicati dal paziente, c'è un dolore che riguarda addirittura petto e braccio destro. Ciò detto, un dolore al lato sinistro del petto può comunque essere una spia seria di problemi cardiovascolari da non sottovalutare. Se il paziente dovesse accusare altri sintomi come confusione, difficoltà ad esprimersi, impossibilità di reggersi in piedi autonomamente e pressione di colpo molto alta, il dolore al petto potrebbe non essere che l'ennesimo sintomo di un probabile infarto. In questo caso molto spesso è la tempestività a fare la differenza. Il soggetto colpito da dolore dovrà essere condotto in fretta presso il più vicino Pronto Soccorso per spiegare i sintomi e far sì che i medici abbiano quanti più dati possibili a disposizione per curare il paziente ed evitare il peggio. Qualora, invece, al dolore non si accompagnino altri sintomi così evidenti, sarà comunque bene farsi controllare dal proprio medico di base o, in sua assenza, contattare la Guardia Medica. Saranno poi queste figure a scegliere se indirizzare il paziente verso un controllo di natura ecografica (Eco Color Doppler) o il classico elettrocardiogramma.

Problemi osteo - muscolari

Non è infrequente che i dolori al petto sinistro siano causati da problemi più o meno gravi alle ossa o ai muscoli. Tra le patologie che più frequentemente possono portare a simili dolori, quasi come una punta che trafigge il petto, la cervicale nella sua fase acuta ed eventuali ernie cervicali nelle quali la protusione fuoriuscita dai dischi intervertebrali sollecita in maniera anomala i processi nervosi della colonna dando luogo ad una sintomatologia quanto mai varia e spesso non immediatamente riconducibile a tale problema.

Cosa fare

In caso di un particolare dolorino al petto sinistro, quindi, sarà necessario rivolgersi prontamente al proprio medico di base per farsi controllare ed eventualmente farsi prescrivere una visita cardiologica per escludere immediatamente problemi di natura cardiovascolare. Qualora i fastidi dovessero però continuare nel tempo, una figura necessaria nell'iter diagnostico sarà quella dell'ortopedico che potrà optare per una lastra del rachide o per una risonanza magnetica qualora sospetti la presenza di un'ernia discale all'altezza delle vertebre cervicali.

Antonio Ferro

........ e mo....

2012-11-13 13:25:18
Vanessa Gentile

azzzzzzzzzzz

2013-03-25 10:35:17
Henry Honda

الله أكبر

2013-05-22 01:52:53
Antonino Nino Parisi

Avere a casa un motore di ricerca così completo è , una fortuna, complimenti.

2013-07-01 05:42:19
Consuelo Mateus

sietti stato di aiuto grazie.

2013-09-28 12:18:12
Luigina Curciarello

scusate ma un infarto ha età?

2013-09-30 12:10:29

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2014