Il fastidioso dolorino sotto l'ascella

Le cause del fastidioso dolorino sotto l'ascella sono diverse e possono avere varie origini, ma in rari casi questo disturbo deve destare preoccupazione anche se e' sempre consigliabile effettuare le visite appropriate e i controlli necessari ad approfondire le motivazioni e soprattutto a trovare le eventuali cure volte all'eliminazione del problema.

Le cause del disturbo

Il dolorino sotto l'ascella e' un disturbo abbastanza diffuso che interessa in maniera maggiore le donne, ma non esclude assolutamente gli uomini.

Generalmente questo dolore non deve destare preoccupazione, ma richiede un controllo accurato, una dettagliata anamnesi ed una grande attenzione sulle tempistiche, la ciclicita' e sull'intensita' per poter stabilire con certezza l'origine in modo da escludere gravi patologie maligne e croniche e soprattutto per poter individuare il giusto percorso terapico da intraprendere per la guarigione.

In linea generale, la causa si riconduce ad una componente extra mammaria. Il seno, anatomicamente adiacente alla cavità dell'ascella, è un tessuto adiposo ricco di ghiandole. Questa strutture ghiandolari sono chiamate lobuli. Il tumore al seno, per escludere l'evenienza peggiore, consiste nella trasformazione di alcune cellule di queste ghiandole in cellule maligne che vanno ad invadere gli altri tessuti del corpo. Grazie ai numerosi controlli preventivi è una malattia che si riesce ad individuare e a curare per tempo e, soprattutto al suo insorgere, non si manifesta con episodi di dolore.

Le cause più comuni di questo dolore sono da ricercarsi negli sbalzi che provoca al fisico il ciclo ormonale (in questo caso basta osservare attentamente come e quando si sviluppa il fenomeno), da uno sforzo eccessivo o da un allenamento fisico troppo accentuato che può provocare l'infiammazione della parte.

Conclusioni

Il fastidioso e improvviso dolorino sotto l'ascella è generalmente da attribuirsi a flogosi del nervo o della spalla. Nella donna può avere natura di tipo ormonale. Sono rari gli episodi in cui è il sintomo di un tumore al seno o di un problema cardiaco. In questo ultimo caso è sempre consigliabile eseguire un Holter ECG per 24 ore in modo da escludere l'interessamento dell'apparato cardiaco.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Lifestyle - Excite Network Copyright ©1995 - 2014