Excite

Donazione sangue, Sirchia dice no ai gay

L'ex ministro della Salute ed ematologo del Policlinico ospedale Maggiore di Milano, Girolamo Sirchia, auspica una legge che proibisca agli omosessuali di donare il sangue. 'Non c'è solo Milano a escludere i gay dalla donazione di sangue - ha detto Sirchia - c'è la maggior parte dell'Italia, e quasi tutte le nazioni del mondo, dagli Usa all'Europa intera, esclusa la Spagna. E questo perché la letteratura scientifica mondiale specifica che i rapporti omosessuali sono comportamenti a rischio'.

L'ex ministro della Salute ha poi affermato: 'Ad oggi in mancanza di chiare norme, in Italia c'è qualcuno che accetta donazioni dai gay. Ma la legge è abbastanza ambigua, perché dice che non possono essere assoggettati a prelievo i candidati donatori che sono ad alto rischio o a rischio più elevato del normale, però non dice quali sono questi rischi. Sappiamo però dalla letteratura che queste persone sono a più alto rischio, quindi li escludiamo. Se poi la legge italiana precisasse che bisogna prelevare gli omosessuali noi lo faremo, anche se non siamo convinti. Ma non credo che avverrà, perché è una cosa molto rischiosa. La nostra coscienza ci dice che dobbiamo proteggere i pazienti: ci dispiace escludere il donatore, ci rendiamo conto della mortificazione, ma dobbiamo difendere prima di tutto il malato'.

Il caso sulle donazioni di sangue da parte di gay si è aperto in seguito alla denuncia di un giovane gay, la cui donazione di sangue è stata rifiutata al Gaetano Pini di Milano. Il ministro della Salute Ferruccio Fazio ha posto un quesito al Consiglio superiore di sanità.

 (foto © LaPresse)

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017