Excite

Dorso del piede gonfio e dolorante: un sintomo da non sottovalutare

Sono numerose le patologie che, tra i sintomi, presentano il dorso del piede gonfio e dolorante, e a volte servono numerosi esami specifici per riuscire a comprendere di quale malattia si tratti, in modo da utilizzare il tipo di cura giusta. In ogni caso si tratta di un sintomo da non sottovalutare mai, sia che si goda generalmente di buona salute e sia che si soffra di particolari patologie croniche.

Quali le possibili cause?

Il dorso del piede gonfio e dolorante può essere dovuto a problematiche di tipo articolare o osseo (movimento errato o scarpe non adatte), a patologie che colpiscono il sistema vascolare (flebiti e tromboflebiti), o a forme di artrite infiammatoria (come la gotta).

Come comportarsi? Bisogna capire se si tratta di un semplice "fastidio" che l'organismo accusa per farne rimuovere la causa, oppure se si tratta di patologie più serie, ed è abbastanza evidente che per farlo bisogna rivolgersi al proprio medico curante che dovrà prescrivere una serie di analisi necessarie per approfondire le cause. E' comunque ovvio che il primo passo da fare è quello di mettere l'arto a proprio agio, quindi lasciare il piede il più possibile libero, togliere per un po le scarpe scomode e con i tacchi alti, e tenerlo all'altezza almeno del bacino, possibilmente adagiato su un cuscino, cercando di mantenere posizioni comode. Bisogna evitare cure fai da te, e impacchi con il ghiaccio a meno ce non siano stati consigliati da un assistente sanitario. Se la sensazione risulta essere molto fastidiosa (grande difficoltà a poggiare il piede in terra, sensazione di calore prossimo a quello di una scottatura e pesantezza dell'arto, accompagnati magari anche da qualche linea di febbre), è meglio non indugiare e recersi ad un Pronto Soccorso.

Distorsioni, traumi e affaticamento

Una delle cause più semplici per un dorso del piede gonfio e dolorante è legata alla pratica di attività sportive, specialmente nei casi in cui non siano state utilizzate scarpe di buona fattura. Possono capitare piccole distorsioni o colpi che portino alla stessa sintomatologia. Per tutte queste situazioni, a meno che non si tratti di una distorsione o trauma di particolare gravità (con totale immobilismo della caviglia e impossibilità di poggiare il piede in terra per i quali bisogna andare al Pronto Soccorso per escludere fratture e lesioni tendinee), bisogna mettere il piede a riposo, tenerlo al livello del bacino da seduti, fare impacchi con ghiaccio (la durata deve essere non superiore ai 1o minuti, con pause tra un impacco e l'altro di almeno 5 minuti) e applicare gel antinfiammatori locali specifici.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017