Excite

E' pericoloso per la salute farsi i selfie?

  • DailyMail

La mania dei selfie ha contagiato tutti, senza distinzioni di genere e di età. Un selfie a lavoro, uno in macchina, uno in discoteca e così via. C'è però chi proprio non riesce a controllarsi e arriva a 50 selfie al giorno, stiamo parlando di Mehreen Baig, una blogger 26enne di Londra. Gli autoscatti finivano sul suo blog e sui vari social (soprattutto su Instagram).

La domanda che si è posta e che ci poniamo oggi è: farsi così tanti selfie può far male alla salute? La risposta è affermativa. La notizia arriva direttamente dal Mail Online che spiega che la blogger con il passare del tempo si è accorta che la luce blu (HEV) emessa da smartphone, pc o tablet era dannosa per la pelle tanto da portare all'invecchiamento precoce del suo viso.

Selfie prima di morire: 10 autoscatti fatali costati la vita

Danni simili a quelli provocati dai raggi UVA E UVB con la comparsa di lentiggini, pori dilatate e occhiae più marcate. Per Mehreen il trucco era diventato obbligatorio per coprire questi "difetti" del volto, la blogger si è quindi rivolta al dermatologo Simon Zokaie che le ha spiegato cosa può provocare la sovraesposizione alla luce HEV.

I danni principale arrivano propio dal sole, dall'inquinamento e dalla luce HEV e la combinazione dei tre provocano calore e infiammazione sotto la pelle. Non serve la protezione solare per proteggersi da questa luce, secondo l'esperto la cosa migliore da fare è proteggerla 24 ore su 24 con sieri e creme antiossidanti durante il giorno. Rinunciando a qualche selfie, aggiungiamo noi.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017