Excite

Ebola, contagio con sesso anche dopo la guarigione: sperma infetto per 7 settimane

di Simone Rausi

Più di 8mila persone infettate in otto mesi, il 46% di queste sono morte. Si continuano a tracciare inquietanti bilanci su Ebola, il virus che sta seminando panico e angoscia in tutto il mondo, specialmente nell’Africa centrale dove i focolai restano più che mai attivi. Adesso un nuovo rapporto dell’Ecdc, il Centro Europeo per il controllo delle malattie, svela nuovi pericolosi dettagli sulla trasmissione della tremenda malattia.

Ebola: guarda il video del cadavere che si risveglia nel sacco della morte

Pare infatti che le persone che riescono a sopravvivere al virus restino comunque infette e quindi pericolose per la trasmissione anche fino a due mesi dopo la scomparsa di Ebola dal sangue. In particolare sperma e latte materno conterrebbero serbatoi di virus ancora vitale fino a sette settimane dopo il superamento della malattia. Un dato estremamente allarmante se consideriamo che, entrambi i fluidi – contrariamente al sangue o all’urina – possono più facilmente entrare in contatto con altri esseri umani.

Sesso non protetto o allattamento possono quindi infettare anche sette settimane dopo la scomparsa del virus dal sangue del paziente che quindi si riterrebbe guarito. Nel frattempo gli operatori sanitari evidenziano come il momento più pericoloso per il contagio del virus sia proprio quello della svestizione, la procedura che porta i volontari o i medici venuti a contatto con pazienti infetti, a spogliarsi della tuta protettiva, dei guanti o del casco. Se non si seguirebbero le giuste procedure (come arrotolarsi i guanti dal polso e verso l’interno o togliere il casco da dietro ad avanti) il rischio contagio rimarrebbe comunque altissimo.

Una malattia, l’Ebola, che – secondo gli esperti – potrebbe gravemente impattare anche sull’economia. Milioni vengono bruciati in quei Paesi africani in via di sviluppo che si trovano attualmente in fase di stallo. Tanti altri ne servono per potenziare controlli e presidi medici prima di sfiorare quello che tutti gli esperti hanno già bollato come “il disastro mondiale peggiore degli ultimi 40 anni”.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017