Excite

Ebola in Spagna, primo caso di contagio diretto in Europa: malata infermiera che curava missionario, ricoverato il marito

  • Getty Images

A pochi giorni di distanza dalla morte del missionario spagnolo contagiato da Ebola al termine di un lungo viaggio in Africa occidentale, la notizia del ricovero presso l’ospedale Carlo III di un’infermiera appartenente allo staff che aveva curato il religioso nel nosocomio di Madrid allarma l’opinione pubblica in Spagna e nel resto dell'Europa.

False convinzioni su Ebola: leggende e notizie gonfiate per diffondere allarmismo

La donna ha avvertito la settimana scorsa, intorno al 30 settembre, i sintomi dell’infezione e si è subito sottoposta ai necessari controlli del servizio di prevenzione rischi sul lavoro, dando modo ai medici competenti di constatare l’avvenuto contagio.

Difficile stabilire come possa essere stato contratta la malattia, trasmissibile tramite contatto diretto coi fluidi corporei e non per vie aeree almeno secondo le massime autorità sanitarie a livello mondiale.

(Paziente contagiato da Ebola in Europa: allarme per il caso dell’infermiera spagnola)

Qualora dovessero trovare fondamento sospetti su una possibile evoluzione di Ebola, eventualità non esclusa sulla carta dagli scienziati internazionali sulla base delle ricerche finora effettuate, la psicosi della pandemia in Spagna e in Europa tornerebbe a farsi sentire.

Intanto si aspettano con ansia nel Paese originario della 44enne in cura all’ospedale della Capitale spagnola i bollettini medici della prima paziente contagiata dal virus dentro i propri confini nazionali: parenti, colleghi e amici dell’infermiera temono di essere stati infettati, ma a detta degli esperti risulta difficile se non impossibile che Ebola si diffonda prima che l'infezione si manifesti nel soggetto malato.

Proprio in mattinata, la stampa spagnola ha riferito del ricovero in isolamento, per osservazione, del marito dell'ausiliaria curata al Carlo III di Madrid. L'uomo si trova adesso al sesto piano della stessa struttura dove viene assistita la moglie e dai test finora effettuati sembra escludersi il contagio del virus.

Il ministro della Salute della Spagna Ana Mato, nel confermare il primo caso di un paziente contagiato direttamente sul territorio comunitario, ha rassicurato la cittadinanza sulle contromisure messe già da tempo in campo dal governo Rajoy per contrastare il fenomeno attraverso prevenzione e controlli sempre più rigorosi.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017