Excite

Ecco come lavarsi correttamente le mani

Un gesto così semplice e banale come lavarsi le mani può concretamente contribuire ad evitare il diffondersi di infezioni e malattie, spesso anche difficili da curare. E’ il messaggio che l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) sta lanciando per sensibilizzare la gente sull’importanza di lavare le mani bene e spesso. Soprattutto negli ospedali. Ecco come lavarsi correttamente le mani e quali sono gli errori da evitare.

Come fare

Per prima cosa togliete anelli ed orologi, poi vanno bagnate le mani e infine va aggiunto del sapone. Non siate parchi, il detergente (meglio se con antibatterico) deve essere sufficiente per entrambe le mani. Non limitatevi a strofinare palmo contro palmo. Passate i palmi anche sul dorso delle mani strofinando energicamente con movimenti circolari. E non trascurate le dita: incrociatele tra loro e pulite bene gli spazi che le separano.

Scopri quante volte bisogna fare la pulizia dei denti

Proseguite insaponando anche i polsi e poi risciacquate abbondantemente. Se vi trovate in ospedale, potete servirvi dell’apposito spazzolino per pulire bene anche sotto le unghie. Asciugatevi con una salvietta che utilizzate solo per le mani. Se vi trovate in ospedale o in qualsiasi altro luogo pubblico meglio privilegiare una salvietta monouso.

Cosa evitare

Per far passare efficacemente il messaggio che lavarsi bene le mani può ridurre il pericolo di infezioni gravi, l’OMS ha addirittura creato la Giornata Mondiale per l’igiene delle mani. E la rete prolifica di video che mostrano come lavarsi correttamente le mani. Gli errori da fare sono avere fretta, sottovalutare ciò che si è toccato ed evitare di lavarsele per pigrizia, oppure lavarsele e poi toccare maniglie delle porte e rubinetti, soprattutto se ci troviamo in luoghi pubblici.

Scopri se è giusto baciare i propri figli sulla bocca

In particolar modo va prestata attenzione all’igiene delle mani se ci troviamo in ospedale (come pazienti o in qualità di personale della struttura). E’ proprio tra le corsie dei nosocomi, infatti, che si diffondono maggiormente batteri e germi anche antibiotico-resistenti.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2021