Excite

Estate 2009, meglio abbronzarsi

Prendere il sole con la dovuta cautela è d'obbligo, ma l'importante è non rinunciare del tutto alla tanto discussa abbronzatura. Secondo i dermatologi, infatti, esporsi al sole fa bene e ha anche un effetto anticancro. Al quotidiano Il Corriere della Sera il presidente dell'Associazione dermatologi ospedalieri italiani, Patrizio Mulas, ha spiegato: "Il sole e l'abbronzatura sono stati a lungo criminalizzati, ma va detto che, se 'usato' con intelligenza, il sole ha importanti effetti benefici sulla salute e esercita anche un'azione antitumorale. Può invece diventare pericoloso se si eccede nell'esposizione".

Il sole, ad esempio, aiuta a produrre la vitamina D, importante per rendere più forte il nostro scheletro. Sulla nostra pelle è presente un derivato del colesterolo che, a contatto con i raggi ultravioletti, si trasforma in vitamina D. Alcune recenti ricerche hanno dimostrato che un'esposizione costante di due ore giornaliere diminuisce fino al 50 per cento il rischio di sviluppare tumore alla prostata, al seno e al colon-retto.

Quindi sì all'abbronzatura, senza però scottarsi. Le bruciature, infatti, non sono da sottovalutare e alla lunga potrebbero portare al formarsi di lesioni precancerose. Uno dei principali fattori di rischio di alcuni tumori cutanei è proprio la scottatura. E' necessario, quindi, prestare particolare attenzione agli orari in cui ci si espone e ricordarsi di utilizzare un'adeguata protezione solare.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017