Excite

Flessioni: un classico per i pettorali

Fanno parte degli esercizi per il potenziamento a corpo libero e sono in assoluto tra i più versatili e popolari. Le flessioni per i pettorali sono adatte a uomini e donne che vogliano mantenere in forma la parte superiore del proprio corpo, andando a sollecitare -oltre ai pettorali- anche i muscoli di braccia, spalle e schiena.

La corretta esecuzione

L'esercizio in sè è semplice e richiede pochi accorgimenti. Naturalmente su di esso influiscono fattori come il peso corporeo e il grado di allenamento. Al fine di ottenere benefici dalle flessioni per i pettorali, dobbiamo quindi ricordarci di alcuni accorgimenti, senza i quali, anche l'esercizio più elementare diventa inutile.

La posizione classica di partenza è stare distesi a terra con i palmi delle mani posizionati all'altezza delle spalle. I piedi sono saldi con le punte verso il pavimento. Si procede con il sollevare il busto facendo forza sulle braccia, prestando attenzione a sollevare adeguatamente (in linea retta) anche il sedere e la schiena. Si ridiscende completamente a terra solo al termine delle ripetizioni. Nel caso ipotetico di principianti, ragazze o persone in sovrappeso, l'esercizio può semplificarsi col tenere le ginocchia appoggiate al pavimento.

Per coloro che abbiano un'avanzata conoscenza di questo esercizio, si possono sottolineare alcune caratteristiche del movimento:

- la distanza tra le mani. Più si adotta un'appoggio ampio, e più si andrà a lavorare sulla parte esterna del pettorale isolandolo maggiormente. Se le mani sono invece ravvicinate, lo sforzo enfatizza il lavoro sui pettorali interni attorno allo sterno. In questo caso aumenta notevolmente anche il carico sui tricipiti delle braccia.

- la linea di spinta. Ovvero l'immaginaria linea che collega le nostre mani duranti le flessioni. Se questa è "alta" (ad es. al livello del collo) si fanno lavorare i pettorali intermedi e bassi. Se è "bassa", l'efficacia si sposta sui pettorali alti, coinvolgendo anche i muscoli tra deltoidi e clavicola. Questo tipo di push-up è ideale per le donne, nel caso si desideri valorizzare il seno.

Per quanto riguarda le ripetizioni, queste dipendono molto dal soggetto e da quanto è allenato. Idealmente -per una persona in buona forma- si dovrebbero eseguire 3/4 serie da 8-10 ripetizioni. Il movimento deve essere fluido, piuttosto lento e controllato.

Variare

Le flessioni sono quindi per i pettorali un valido esercizio coadiuvante di altre attività fisiche, o semplicemente un'abitudine da prendere in casa per stimolare e tonificare la muscolatura. Con la pratica e l'allenamento, ognuno è libero di giocare sull'intensità, variando l'esercizio in tanti altri modi (piedi o mani possono poggiare ad altezze diverse) affinchè lo sforzo e il pompaggio siano maggiori.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017