Excite

I difetti della mamma che in realtà sono pregi

Di Simone Rausi

Di mamma c’è n’è una sola. Per fortuna. Il modello made in Italy di genitrice italiana esce dalla casa di produzione con parecchi difetti, almeno in apparenza. Quello che in realtà sembra la peggiore delle imperfezioni, quel comportamento o quel modo di fare che almeno una volta nella vita avete criticato, in realtà, è uno dei suoi migliori pregi. Non ci credete? In occasione della festa della mamma 2015 vi dimostriamo che, nella vita, è tutta una questione di punti di vista. Leggete tutta d’un fiato questa gallery e poi andate dalla vostra mamma, datele un bacio e ditele grazie. Siete pronti? Ah, già…Auguri!
MENTE SPUDORATAMENTE: Fate parte di quella categoria vero? Di quel gruppo di persone che dichiara pubblicamente di odiare falsi, ipocriti e bugiardi. Cattiva notizia: vostra madre lo è. Buona notizia: buon per voi. Vi ricordate quella volta che alla recita di fine anno avete cantato come un gatto con la tonsillite o di quella partita in cui avete mancato la porta sette volte di fila? Ebbene, lei era lì a sorridervi, a farvi i complimenti, a dirvi quanto eravate stati bravi. Ancora oggi, quando avete l’aspetto di una gattara psicolabile uscita da una notte insonne o quello di un povero pazzo pericoloso con le occhiaie che fanno provincia lei vi dirà sempre che siete bellissimi. Voi non ci crederete neanche un po’, ma starete subito un po’ meglio. Grazie mamma.
TI COSTRINGE A INGRASSAREAvete preso 8 chili in 40 giorni. La gonna che avete indossato la scorsa estate oggi è per voi una comoda cintura in tessuto. È colpa di vostra madre. State lievitando come mongolfiere ma per lei siete sempre sciupati. Mangiate come bufali nel periodo degli amori ma per lei è sempre troppo poco. Volete solo due polpette? Lei ve ne metterà nel piatto 5. Dichiarate che per cena vorreste mangiare dell’insalata? Lei ve la condirà con dello strutto. Poi però andate a vivere da soli, partite per un viaggio, andate in trasferta al lavoro e vi ritrovate a dare un rene per il sugo di vostra madre. E quando per strada sentirete certi profumi non potrete fare a meno di seguirli pensando a lei. Lei che, quando vi verrà a trovare, porterà con sé barattoli e piatti avvolti nella carta stagnola. Grazie mamma.
TI COSTRINGE A INGRASSAREAvete preso 8 chili in 40 giorni. La gonna che avete indossato la scorsa estate oggi è per voi una comoda cintura in tessuto. È colpa di vostra madre. State lievitando come mongolfiere ma per lei siete sempre sciupati. Mangiate come bufali nel periodo degli amori ma per lei è sempre troppo poco. Volete solo due polpette? Lei ve ne metterà nel piatto 5. Dichiarate che per cena vorreste mangiare dell’insalata? Lei ve la condirà con dello strutto. Poi però andate a vivere da soli, partite per un viaggio, andate in trasferta al lavoro e vi ritrovate a dare un rene per il sugo di vostra madre. E quando per strada sentirete certi profumi non potrete fare a meno di seguirli pensando a lei. Lei che, quando vi verrà a trovare, porterà con sé barattoli e piatti avvolti nella carta stagnola. Grazie mamma.
SPESSO E’ UNA STALKER: Siete dei giovani nel fiore degli anni? Allora probabilmente odierete i messaggi di vostra madre: “Dove sei?”, “Torni per cena?”, “Fammi lo squillo quando arrivi”. Non siete proprio di primo pelo? Allora probabilmente odierete le telefonate che vostra madre, più volte al giorno, vi fa nei momenti meno appropriati. Bene così. Provate a non sentirla per 48 ore filate però. Sentite quella strana sensazione che è un po’ apprensione e un po’ tristezza? Si chiama amore. Grazie mamma.
HA UN’OSSESSIONE PER LA PULIZIA: Si, ammettetelo, l’avete pensato troppe volte che vostra madre avesse una fissazione per la pulizia, che stesse fuori come un citofono, che la sua reazione alle macchie potesse essere catalogata sotto la voce di qualche patologia e che il suo rapporto con l’aspirapolvere non fosse esattamente sano. Se siete cresciuti, nonostante tutto, senza aver contratto la scabbia, se conoscete la differenza tra pulito e sporco e se, stranamente, una vocina interiore vi ricorda che è arrivato il momento di lavare le mutande è solo grazie a lei. Grazie mamma.
E’ OVUNQUE:Ditelo, sfogatevi: “E – CHE – DUE – PALLE!”. Vostra madre ha il dono dell’ubiquità: è nella stanza accanto quando litigate al telefono o entra in bagno quando siete seduti sulla tazza. Sapete però dov’è che si troverà sempre e comunque? Nel vostro cuore, tra il ventricolo destro e quello sinistro, sotto l’Aorta. E voi, quando sarete lontani o avrete nostalgia di casa, ne sarete felici. Grazie mamma.
E’ OVUNQUE:Ditelo, sfogatevi: “E – CHE – DUE – PALLE!”. Vostra madre ha il dono dell’ubiquità: è nella stanza accanto quando litigate al telefono o entra in bagno quando siete seduti sulla tazza. Sapete però dov’è che si troverà sempre e comunque? Nel vostro cuore, tra il ventricolo destro e quello sinistro, sotto l’Aorta. E voi, quando sarete lontani o avrete nostalgia di casa, ne sarete felici. Grazie mamma.
E’ UN’IMPICCIONA: Ma quali aguzzini di Al Qaeda, quali agenti speciali dell’FBI. A lei non servono torture, non serve una luce sparata in faccia o un pubblico ministero. In un modo o nell’altro riuscirà a farvi confessare. Comincerà con un “Cos’hai?”, proseguirà con un “Ma è successo qualcosa?” e alla fine voi le starete raccontando tutto. Probabilmente alla fine vi ritroverete con un consiglio in più e vi sentirete un po’ meglio. Grazie mamma.
TENDE A NON DIMENTICARE: Perfino il più potente dei computer, ad un certo punto, va formattato. Lei invece avrà sempre molta memoria e vi costringerà a fare i conti con i vostri errori aiutandovi a non farli più. Se per esempio, adesso, durante una riunione in ufficio, non vi infilate un mignolo dritto su per il naso perdendo ogni dignità è anche merito suo, dei suoi insegnamenti, delle sue sberle. Grazie mamma.
HA (QUASI) SEMPRE RAGIONE: Quanto odiamo le persone che hanno sempre ragione? Infinitamente. Quanto amiamo nostra madre? Infinitamente. Ma allora… quindi…Boh! Nel dubbio, grazie mamma.
TI FA PIANGERE: Lo ha sempre fatto, è sembra una cosa orribile. Quante volte vi ha fatto piangere da piccoli? Il più delle volte, però era lì a consolarvi. Molti di voi, però, pagherebbero tutto quello che hanno per piangere nuovamente per un capriccio non accontentato o un rimprovero che sembrava non meritato. Sono gli stessi che piangono quando alzano gli occhi al cielo, pensando che sempre e comunque mamma è lì con loro. Grazie mamma. Grazie per il tempo. Grazie per tutto.
TI FA PIANGERE: Lo ha sempre fatto, è sembra una cosa orribile. Quante volte vi ha fatto piangere da piccoli? Il più delle volte, però era lì a consolarvi. Molti di voi, però, pagherebbero tutto quello che hanno per piangere nuovamente per un capriccio non accontentato o un rimprovero che sembrava non meritato. Sono gli stessi che piangono quando alzano gli occhi al cielo, pensando che sempre e comunque mamma è lì con loro. Grazie mamma. Grazie per il tempo. Grazie per tutto.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017