Excite

Le 10 cose che gli uomini non devono fare in sala parto

La nascita di un figlio è uno dei momenti più intensi per la vita di una coppia e sono in molti i papà “coraggiosi” pronti a non tirarsi indietro di fronte alla sala parto, quando il bebè sta per venire alla luce. Dal canto suo, la mamma apprezza quasi sempre la presenza del marito o di un altro familiare accanto a sé durante l’atto conclusivo della gravidanza. Cattive abitudini e scarsa educazione sono sempre dietro l’angolo e si fa strada una sorta di decalogo da rispettare in una situazione così delicata. Ci sono alcune cose da evitare assolutamente. (continua...)
1) Scattare selfie col proprio smartphone, lasciando fuori dal raggio d’azione della mania più diffusa al mondo almeno gli attimi magici da condividere con le uniche due persone (madre e figlio/a) che lo meritano. (continua...)
2) Sussurrare frasi, banali e per questo sgradite alla gestante, tipo “stai tranquilla, andrà tutto bene”. (continua...)
2) Sussurrare frasi, banali e per questo sgradite alla gestante, tipo “stai tranquilla, andrà tutto bene”. (continua...)
3) Chiacchierare col personale medico, magari spingendosi a suggerire metodi per favorire la buona riuscita delle operazioni. (continua...)
4) Piangere o farsi prendere da un’eccessiva emozione al primo vagito del neonato, mentre la partoriente è ancora in preda ai dolori. (continua...)
5) Lasciarsi scappare espressioni disgustate o battute fuori luogo nelle fasi cruciali del travaglio. (continua...)
5) Lasciarsi scappare espressioni disgustate o battute fuori luogo nelle fasi cruciali del travaglio. (continua...)
6) Manifestare fretta, ansia e crescente preoccupazione per l’inatteso prolungarsi della procedura. (continua...)
7) Farsi prendere dalla paura di fronte alle grida di sofferenza della donna o peggio ancora svenire. (continua...)
8) Girare, seppur silenziosamente, un filmino ricordo invadendo la privacy di tutti i presenti. (continua...)
9) Restare immobili, come semplici e passivi spettatori dal primo all’ultimo minuto. (continua...)
10) Abbandonare “sconfitti” il campo, col pretesto scontato di “non creare intralci” [Foto: Twitter @Chupetitoscom, @BCLatino, @primeraedad1, @PassioneMamma, @tumaternidad, @EmbarazoyMas, @GoalItalia, @salercol, Facebook, Flickr]
10) Abbandonare “sconfitti” il campo, col pretesto scontato di “non creare intralci” [Foto: Twitter @Chupetitoscom, @BCLatino, @primeraedad1, @PassioneMamma, @tumaternidad, @EmbarazoyMas, @GoalItalia, @salercol, Facebook, Flickr]

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017