Excite

Vuoi essere felice? Segui queste semplici regole quotidiane

di Simone Rausi

Quante volte vi hanno promesso “Segui questi pochi consigli e sarai felice”? Sinceramente vi siete pure un po’ rotti di bere the verde, mangiare frutta e verdura, cambiare spesso e muoversi. Basta anche coi buonismi e con gli abbracci da distribuire a casaccio. Queste sono le piccole grandi cose che, ogni giorno, possono fare la differenza. Cominciamo?

DEDICA QUALCHE MINUTO ALL’ARMADIO: ammettilo, la mattina ci senti male, ci vedi appannato e ti muovi per casa legnoso come Maria De Filippi ballerina a C’è Posta per Te. Per questo prendi i vestiti dall’armadio a caso e sembri uno dei bambini delle estrazioni del lotto, quelli bendati che tirano fuori numeri senza sapere cosa starà per uscire. Sei stufo di essere scambiato per un clochard della piazza e perfino il tuo capo che si veste come un rifugiato di guerra ha osato dirti: “Blu e nero, orrore davvero”. Per cominciare bene la giornata devi sentirti figo. Scegli i vestiti con calma e assicurati di essere semplicemente perfetto. Non pensare al fatto che nessuno noterà le tue scarpe perché tieni i piedi sotto la scrivania. Sentirti bello di aiuterà ad affrontare bene la giornata e aumenterà la tua autostima.
MANGIA, SUBITO: fai una colazione degna di questa nome. Sei di fretta e sniffi i corn flakes? Non hai il tempo di farti una tazza di latte? Stai cominciando la giornata male. Siediti, riprenditi, torna in sensi lentamente ma, soprattutto, mangia qualcosa che ti piace davvero. Immagina cosa sarebbe svegliarsi la mattina con il pensiero di mettere sotto i denti qualcosa di buonissimo: un pezzo di cioccolata, un cucchiaio di nutella. Le tue brioche preferite costano come un rene al mercato nero? Fai scorta durante le offerte o investi dei soldi (ne varrà la pena). La mattina mangeresti uova, bacon, abbacchio e coda alla vaccinara? Fatteli la sera prima e scaldali la mattina al microonde. Sei pazzo per la pesca Maracuja recuperabile solo con un viaggio a El Paso? Comprala su Internet. Insomma, fai di tutto per iniziare con un bel pensiero, una coccola. Strafogati di cose buone.
FATTI ‘NA CANTATA E MUOVI QUEI FIANCHI: prova a mettere un po’ di musica mentre ti vesti o fai la doccia. Non avere paura di osare anche se è mattina: se ti piacciono i Metallica e sono solo le 7 chi se ne frega. Canta, balla, spingiti fino al ridicolo. Se non hai tempo ascolta il tuo cd preferito in macchina nel tragitto che ti porta a lavoro. La musica rende felici, specie al mattino.
FATTI ‘NA CANTATA E MUOVI QUEI FIANCHI: prova a mettere un po’ di musica mentre ti vesti o fai la doccia. Non avere paura di osare anche se è mattina: se ti piacciono i Metallica e sono solo le 7 chi se ne frega. Canta, balla, spingiti fino al ridicolo. Se non hai tempo ascolta il tuo cd preferito in macchina nel tragitto che ti porta a lavoro. La musica rende felici, specie al mattino.
POCO MA BUONO: è arrivata la pausa pranzo. Se pensi di mangiare un tramezzino davanti al pc tanto vale cominciare a piangere subito. Fai qualcosa di bello per spezzare la giornata. Hai poco tempo? Non importa… fai due passi e guarda le vetrine, cerca un parco vicino e sdraiati sull’erba, assicurati di trovare un posto in cui si vede il mare, stai al sole, entra in un negozio e fatti un regalino (che sia piccolo o sarai in bancarotta entro giorno dieci), mangia qualcosa di appetitoso, telefona a un amico, programma la serata o il weekend. Molte di queste cose si possono fare in meno di mezz’ora.
DIMENTICO TUTTO: se il tuo lavoro è stressante o semplicemente ti fa schifo ricordati di dargli il tempo che merita. Fai come Emma Marrone e dimentica tutto una volta varcata l’uscita. Aiutati con l’immaginazione: ci sei tu che cammini fiero per strada, ti chiudi il portone alle spalle e il palazzo esplode come in una scena di Mission Impossible. Non ci pensare più, dimentica scadenze e problemi, dedicati ad altro. Non dirlo al tuo capo però…
IMPARA A SOFFRIRE PER STARE MEGLIO: si, è vero, sembra una massima zen ma in realtà è qualcosa di più terra terra. Non c’è bisogno di vivere la vita di Alessandra Amoroso che viene continuamente lasciata e umiliata per poi scrivere canzoni e sfondarsi di soldi. Semplicemente vai in piscina o in palestra, iscriviti a Zumba, vai a correre. Soffrirai, penserai che non ti meriti questo, dirai che sei sfatta dopo 8 ore di lavoro ma alla fine di quei 60 minuti ti sentirai una persona migliore: in pace con te stessa, soddisfatta e persino più figa. Piccole soddisfazioni che rendono felici. Non sai quanto, prova!
IMPARA A SOFFRIRE PER STARE MEGLIO: si, è vero, sembra una massima zen ma in realtà è qualcosa di più terra terra. Non c’è bisogno di vivere la vita di Alessandra Amoroso che viene continuamente lasciata e umiliata per poi scrivere canzoni e sfondarsi di soldi. Semplicemente vai in piscina o in palestra, iscriviti a Zumba, vai a correre. Soffrirai, penserai che non ti meriti questo, dirai che sei sfatta dopo 8 ore di lavoro ma alla fine di quei 60 minuti ti sentirai una persona migliore: in pace con te stessa, soddisfatta e persino più figa. Piccole soddisfazioni che rendono felici. Non sai quanto, prova!
PICCOLE GIOIE DELLA SERA: la sera fai qualcosa di bello. Non deve essere per forza qualcosa di eclatante, d’altronde non si può andare a cena fuori o al cinema 7 giorni su 7. Il pensiero di passare una bella serata però è qualcosa che rende felice il resto del giorno. Impara allora a godere delle piccole cose: pensa che in tv c’è il tuo programma preferito, alla pizza che potrai ordinare, al tuo divano o al tuo fidanzato che già ti aspettano. Se poi passerai la serata con Don Matteo e tre sofficini sorridi comunque. Terence Hill non è male…
FACEBOOK MENTE: non dare troppo credito ai social network. Su Facebook tutti sono ultrafelici, hanno fidanzate perfette e amici fedeli, viaggiano più spesso di Licia Colò, vivono la movida 24 ore su 24 e ricevono enormi gratificazioni. Il più delle volte mentono. Ognuno mette in mostra il meglio della bancarella ma non sai quanta merce contraffatta gira…
AMICI IMMAGINARI: a volte fa bene vivere una vita diversa ed evadere. Se non puoi permetterti dei weekend ogni fine settimana e non lavori nelle pubbliche relazioni ti basta semplicemente diventare fan di una lunga serie, una di quelle con tanti episodi. Ti affezionerai ai personaggi, li sentirai amici, vivrai i loro posti e, in parte, un’altra vita. Ovviamente usa la razionalità. Il confine tra divertimento e trattamento sanitario obbligatorio è labile…
IN FONDO SONO FIGO: Quando poggerai la testa sul cuscino e farai il bilancio della giornata sentiti soddisfatto. Trova qualcosa per la quale essere fiero di te: hai fatto una buona relazione, ti sei preso cura di te, hai fatto passare un pedone, ti sei tagliato i capelli e stai benissimo. Insomma, sentiti figo. Sempre.
IN FONDO SONO FIGO: Quando poggerai la testa sul cuscino e farai il bilancio della giornata sentiti soddisfatto. Trova qualcosa per la quale essere fiero di te: hai fatto una buona relazione, ti sei preso cura di te, hai fatto passare un pedone, ti sei tagliato i capelli e stai benissimo. Insomma, sentiti figo. Sempre.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017