Excite

Giochi da fare con i bimbi ad Halloween: ecco come divertirsi alle feste

Halloween è ormai una festa dalla tradizione ben consolidata anche in Italia. Il tema e le usanze sono più o meno le stesse che si praticano negli Usa. Contrariamente a quanto avviene dall'altra parte dell'oceano, dove ci sono interi quartieri residenziali con villette a schiera, in Italia non è così semplice girare tra i palazzi e le strade trafficate per fare "Dolcetto o scherzetto". Molto più spesso si preferisce organizzare delle festicciole in casa in cui ci si diverte in modo sicuro. Ecco come movimentare i vostri party...

    Twitter

Giochi tradizionali

Sebbene Halloween sia una festa a tema horror, i giochi più diffusi nelle feste americane dei più piccoli, non hanno nulla a che fare con fantasmi e streghe. Il gioco più popolare è quello della mela. Due squadre, in fila indiana dietro due rispettive bacinelle piene d'acqua, devono recuperare in tre minuti il maggior numero di mele immerse. Le mele possono essere prese solo con la bocca (le braccia sono legate dietro la schiena). Famosa anche la gara delle zucche intagliate o quella dei fantasmi creati con le foglie secche. Se questi giochi però non vi convincono e per la vostra festa pensate a qualcosa di più tematico e d'azione, continuate a leggere...

I giochi della strega

I giochi dedicati alle streghe sono probabilmente tra i più gettonati durante le feste. D'altronde la strega è una delle icone di Halloween, un personaggio che i bambini conoscono bene già dalle fiabe, un ruolo spesso da esorcizzare. Via libera allora a calderoni, cappelli, scope. Il primo gioco, quello del calderone, è di memoria visiva. Si prende una grande pentola che per l'occasione si trasformerà nel calderone della strega. Lo si riempie di oggetti e giocattoli vari, meglio se di tipo horror (ragni, zucche, ecc.). I bambini, in cerchio intorno al calderone, ne osserveranno il contenuto per alcuni minuti. Poi dovranno scrivere una lista degli oggetti contenuti dentro il calderone in pochi secondi e chi ne indovinerà di più vincerà. Intorno allo stesso calderone si può fare il gioco del cappello. I bambini se lo passeranno ballando su una musica horror. Poi questa verrà interrotta e il bambino che rimarrà con il cappello in testa sarà eliminato. Si prosegue così fino alla proclamazione del vincitore. E infine un gioco di abilità, il gioco del naso della strega: si appende un grande poster o disegno di strega sul muro e a turno, ogni bambino bendato, dovrà centrare con un pezzo di plastilina o una chewingum, il nasone brufoloso della strega.

Altri giochi spaventosi...

Naturalmente Halloween regala un'infinità di personaggi a cui dedicare un gioco. C'è quello della mummia in cui i bambini, divisi in due squdre, dovranno attorcigliare un componente della squadra con la carta igienica. C'è la caccia al fantasma in cui i bambini dovranno cercare per la casa dei piccoli fantasmi realizzati con dei foglietti di carta bianca e nascosti per bene. Infine, un gioco che diverte sempre moltissimo è La notte del vampiro, una sorta di nascondino al buio in cui il cercatore è il vampiro che dovrà trovare quante più persone possibili nascoste nella stanza fino all'arrivo del giorno, ovvero, fino a quando non si accende la luce.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017