Excite

Giornata Mondiale della Salute, lo slogan è '1000 città - 1000 vite'

Si celebra oggi la Giornata Mondiale della Salute proclamata dall'Onu. Quest'anno l'evento è dedicato all'urbanizzazione e si pone l'obiettivo di raccogliere mille città partecipanti che cerchino almeno per un giorno di dedicare un po' di spazio alla salute, e mille vite, ossia storie di 'campioni della salute urbana' che abbiano compiuto gesti concreti in questo campo. Le città che al momento hanno aderito sono 844, cinque di queste sono in Italia: Udine, Treviso, Arezzo, Imola e Olevano Romano.

Alla Giornata Mondiale della Salute partecipa anche l'Associazione Culturale Pediatri che vuole ricordare ai Pediatri e alle Istituzioni la necessità di restituire le città ai loro abitanti, in particolar modo ai più deboli come gli anziani e i bambini. Nel documento diffuso ai Soci dal Gruppo di lavoro Pediatri per un mondo possibile (PUMP) dell'Associazione e pubblicato sul blog dell'Associazione, il dottor Paolo Siani, Presidente nazionale dell'ACP, ha spiegato: 'E' nostro compito educare le famiglie e sollecitare le Amministrazioni comunali e le Istituzioni in genere a mettere in atto tutte quelle misure necessarie a rendere le città a misura di bambino e, quindi, piu' salubri e vivibili per tutti'.

L'evento vuole essere un modo per sensibilizzare il miglioramento della vita cittadina, per promuovere 'politiche efficaci' che inducano una riduzione dell'inquinamento acustico ed atmosferico, migliorando la situazione abitativa, sanitaria e la sicurezza di cibo ed acqua. Il Segretario Generale Onu Ban Ki-Moon ha affermato: 'Città e cittadine contano più abitanti delle aree rurali. In parallelo con tale tendenza, il fardello della povertà mondiale si sta anche spostando dalle aree rurali a scarsa densità di popolazione alle città densamente popolate'. Tale situazione determina 'disparità di reddito, opportunità, condizioni di vita e accesso ai servizi delle persone che si riflette nella maniera più nitida nello specchio della salute pubblica'. Ban Ki-Moon ha poi sottolineato: 'Le minacce sono molteplici: una sanità inadeguata, la raccolta dei rifiuti lacunosa, l'inquinamento industriale e stradale, le malattie infettive che prosperano in condizioni di degrado e sovraffollamento, l'alto consumo di tabacco, l'inattività fisica, le diete non salutari, la criminalità, la violenza e l'utilizzo di sostanze nocive'.

Nel tentativo di perseguire i due obiettivi che la Giornata Mondiale della Salute si è prefissa quest'anno, ossia coinvolgere mille città aprendo spazi pubblici per la salute e raccogliere mille storie di 'campioni di salute urbani', tra il 7 e l'11 aprile le città che aderiscono sono chiamate a incentivare la chiusura di alcune zone urbane al traffico e la loro ridestinazione ad attività a favore della salute.

In Italia la città di Udine ha in programma due progetti: il progetto pilota Pedibus, che promuove l'offerta del servizio mattutino di accompagnamento a piedi per i bambini di due scuole elementari da parte di un gruppo di volontari formato da parenti, insegnanti e studenti di altre scuole e, un progetto che promuove al contempo l'attività fisica regolare e la socializzazione e che consiste nell'effettuare periodicamente passeggiate di gruppo su strade urbane o extra urbane sotto la guida di un esperto.

La città di Imola l'8 aprile verrà chiusa al traffico veicolare e ospiterà eventi all'aria aperta, nelle strade periferiche poi i cittadini potranno incontrare i professionisti della salute che illustreranno le attività pratiche per tenersi in forma. Il 10 aprile nel Comune di Arezzo verranno ospitati mercati di prodotti sani, giochi per bambini all'aperto, iniziative scolastiche, eventi musicali e di ballo, gare di bicicletta e di corsa, verranno organizzati incontri rivolti alla popolazione inerenti l'attività fisica e gli stili di vita. Il Comune di Olevano Romano (Rm) ha invece programmato per l'11 aprile un corsa libera per le strade, e per i giorni 10 - 11 aprile la festa della salute, che prevede partite amichevoli tra i giovani e passeggiate lungo le strade del paese.

Foto: 1000cities.who.int

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017