Excite

Il piede dell'atleta. Cure con rimedi naturali

È anche conosciuto come Tinea Pedis, e si tratta di una patologia causata da funghi dermatofiti. Rientriamo quindi nel campo delle micosi superficiali (dermatomicosi). La "tigna del piede" è una patologia contagiosa. Si diffonde agevolata dal clima caldo-umido e i luoghi a rischio per l'infezione sono gli impianti sportivi pubblici (palestre, piscine, ecc). Possiamo affrontare il Piede dell'Atleta con rimedi naturali.

Erbe e pediluvi

I microrganismi che causano l'infezione si insediano solitamente tra le dita del piede, provocando arrossamenti, forte prurito, desquamazione e bolle/vesciche. Vista la tendenza a grattarsi, è bene ricordare di evitare assolutamente di toccarsi poi il volto, o altre parti del corpo come ascelle e inguine. È infatti possibile -in soggetti debilitati o predisposti- che l'infezione si diffonda ad altre zone cutanee. L'igiene personale deve essere massima e deve coinvolgere abiti, asciugamani, lenzuola, ecc ad uso del soggetto.

Il Piede dell'Atleta ha dei rimedi naturali. Ci si può, infatti, affidare a pediluvi o applicazioni a base d'erbe da ripetersi quotidianamente. Se in una forma blanda, la patologia in questione potrà essere trattata con pediluvi a base di lavanda. 15/20 minuti al giorno saranno sufficienti.

Nel caso in cui si patisca forte prurito e fastidio, si dovrà applicare sulle aree interessate una lozione alla calendula, oppure un po' di essenza di eucalipto. Si può sperimentare anche una sorta di "infuso" combinato di trifoglio, calendula, salvia e agrimonio a cui aggiungere qualche cucchiaino di tè di aceto sidro. Il pediluvio è pronto.

Un rimedio naturale molto in voga per il Piede d'Atleta è inoltre il tea tree oil, un olio ricavato dalle piante da tè e con una forte proprietà antisettica. Mediante un cotton fioc imbevuto, si eseguono 2-3 applicazioni al giorno sulle zone interessate.

La giusta prevenzione

Il trattamento per il Piede dell'Atleta con rimedi naturali, deve essere coadiuvato da pratiche igieniche che ne impediscano una nuova insorgenza, specie nei soggetti predisposti. Utilizzare sempre ciabatte all'interno di spogliatoi o docce pubbliche, indossare calzature leggere e traspiranti, disinfettare le scarpe con appositi prodotti. Ricordiamoci, infine, che i mesi estivi sono i più favorevoli alla proliferazione delle micosi di questo tipo.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017