Excite

Un pollo Ogm contro la diffusione del virus H5N1

Un pollo Ogm per bloccare la diffusione del virus H5N1 negli allevamenti e nell'uomo. Stop all'influenza tra i polli, e non solo, dunque, basta modificarne il Dna e trasformare l'animale in un organismo geneticamente modificato. I primi a provarci sono stati alcuni ricercatori inglesi dell'Università di Cambridge e di Edimburgo. Gli studiosi sono riusciti a bloccare la trasmissione del virus dell'influenza aviaria da un pollo ammalato ai suoi simili. Lo studio, guidato da Laurence Tiley di Cambridge e Helen Sang di Edimburgo, è stato pubblicato sulla rivista Science.

Ma quale sarebbe l'utilità di questa scoperta? Innanzitutto, secondo i ricercatori, trasformare i polli in animali Ogm sarebbe un'ottima alternativa ai vaccini, limiterebbe poi l'impatto economico causato dalla moria di polli durante un'epidemia, potrebbe ridurre il rischio che i virus dell'influenza aviaria contagino l'uomo e, infine, potrebbe ridurre il rischio di comparsa di nuovi virus umani.

Il pollo Ogm è stato ottenuto dai ricercatori introducendo nel Dna degli animali il gene di una molecola capace di sostituirsi a un importante elemento di controllo della replicazione del virus. In questo modo il sistema di replicazione virale si blocca e, di conseguenza, il virus smette di moltiplicarsi.

Una volta infettati con il virus dell'influenza aviaria i polli geneticamente modificati si ammalano, ma non trasmettono l'infezione ad altri animali, non transgenici, tenuti nella loro stessa gabbia.

Foto: wikipedia.org

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017