Excite

In coma per 23 anni, è sempre stato cosciente

Questa è l'incredibile storia di Rom Houben, un uomo che a causa di un incidente automobilistico avvenuto nel 1983 è rimasto paralizzato. Per 23 anni i medici lo hanno creduto in coma, ma un test ha svelato che in realtà Rom è sempre stato perfettamente cosciente.

Secondo gli esperti l'uomo, che oggi ha 46 anni, versava in uno stato vegetativo persistente. Ma dopo tanto tempo finalmente Rom ha potuto dimostrare che invece è sempre stato in grado di capire e sentire ogni cosa. L'incredibile verità è emersa quando i ricercatori hanno trovato un modo per capire che il cervello dell'uomo era ancora in attività.

Battendo un dito su una speciale tastiera collegata a un personal computer Rom ha potuto comunicare con il mondo e ha espresso i suoi pensieri. Come riportato da La Stampa, l'uomo ha detto: "Urlavo senza che nessuno potesse sentire. Sono stato il testimone della mia sofferenza mentre i dottori cercavano di parlarmi, sino al giorno in cui ci hanno rinunciato".

Grazie all'utilizzo di uno strumento ad alta sensibilità, capace di registrare movimenti anche minimi, l'uomo ha fatto sapere: "Per tutto questo tempo ho sognato una vita migliore. E 'frustrazione' è una parola che certamente non basta a definire come mi sono sentito. Adesso voglio leggere, parlare con gli amici attraverso il computer e profittare della mia vita, adesso che la gente sa che non sono morto".

Il quotidiano ha sottolineato che la vicenda di Rom molto probabilmente riaprirà il dibattito sul trattamento dei pazienti in stato di incoscienza permanente. A quanto pare è proprio questo l'obiettivo del neurologo dell'Università di Liegi, Steven Laureys, che in un articolo ha raccontato la storia di Rom.

Secondo lo specialista non sono così uniche le circostanze in cui si è trovato l'uomo. In un uno studio firmato per la rivista scientifica BioMedCentral Neurology<(i>, Laureys ha scritto: "Al 41 per cento di chi è in stato di minima incoscienza viene diagnosticato erroneamente uno stato vegetativo mentre sappiamo che tutti coloro che risultano consapevoli possono essere curati e compiere progressi significativi".

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017