Excite

Infezione delle vie urinarie: sintomi e prevenzione

L'infezione delle vie urinarie si presenta con una maggiore frequenza, oggi rispetto al passato. Ciò è dovuto a molti fattori quali: una scarsa idratazione, un'alimentazione errata, e un abuso di alcuni farmaci che rischiano di sviluppare resistenza ai batteri che causano queste infezioni, aprendo la strada a frequenti recidive. Anche se con minore frequenza, possono essere causate da virus o funghi. Le donne sono molto più esposte degli uomini, specialmente durante l'età fertile. Per gli uomini invece il rischio di contrarle sale dopo i 60 anni, ma è anche più difficile capire se si tratti di semplici infezioni, oppure se c'è in corso una prostatite. Nei bambini spesso si manifestano in modo asintomatico, e solo attraverso gli esami specifici si riesce a scoprirne la vera causa. Per le infezione delle vie urinarie capirne i sintomi è indubbiamente importante, ma non bisogna cedere all'auto cura. Bisogna sempre rivolgersi a un medico, senza mai trascurare la parte della prevenzione.

Infezioni delle vie urinarie: le cause e i sintomi

Cause e prevenzione Le cause delle infezioni del tratto urinario sono dovute alla presenza di batteri che fuoriescono dalla vescica, poiché non sono stati eliminati, attraverso delle minzioni frequenti, e si annidano all'interno delle vie urinarie che portano ai reni, oppure nel tratto dell'uretra. Tuttavia ci sono delle infiammazioni che avvengono a causa del contagio dovuto alla presenza di virus o funghi, che vengono contratti soprattutto attraverso l'uso dei bagni pubblici. In questi casi come prevenzione è sufficiente una corretta igiene intima, bere molto (almeno due litri di acqua al giorno), e se si riesce almeno due o tre bicchieri di succo di mirtillo (va bene anche quello che si trova nel reparto succhi di frutta dei supermercati) anche se sarebbe preferibile un introvabile succo di Cranberry, reperibile invece all'interno di integratori in erboristeria e farmacia. Inoltre bisogna premunirsi con la massima igiene anche quando si usano i bagni degli uffici o quelli pubblici. Può essere di aiuto usare le salviette igienizzanti, o alcuni spray che uccidono i batteri e i funghi. Infatti trattenere l'urina per non esporsi è deleterio.

Sintomi Per l'infezione delle vie urinarie i sintomi non sono sempre chiari ed evidenti, specialmente quando l'infezione stessa è asintomatica, per cui solo attraverso l'esame delle urine si può scoprire la loro presenza. Ma in questi casi non è necessaria alcuna terapia. Inoltre solo in alcuni casi l'infezione viene evidenziata dalla presenza di febbre, che non necessariamente supererà i 38 gradi centigradi. I sintomi sono generalmente: minzione frequente per piccole quantità di urina; bruciore o dolore intenso durante la minzione; urina di colore bruno e maleodorante, incontinenza anche lieve.

Errori da evitare

La vita frenetica spesso spinge le persone, ai primi sintomi, a fare ricorso immediatamente agli antibiotici, senza nemmeno aver ascoltato il proprio medico. Si tratta di un errore da evitare, perché si rischia di incappare in due effetti molto negativi: il primo è di avere continue ricadute; il secondo è di sensibilizzarsi al tipo di antibiotico. In ogni caso, anche se si ritiene di avere un'infezione alle vie urinarie, indipendentemente dai sintomi chiari ed evidenti, Per avere la certezza del tipo, ed anche della gravità dello stato dell'infiammazione bisogna fare l'analisi delle urine che potrà essere quella delle 24 ore, o anche il mitto intermedio.

salute-benessere.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017