Excite

Influenza, a dicembre picco stagionale del virus: 378mila casi registrati in tutta Italia

  • Twitter @lahoranacional

Il “picco” di diffusione del nuovo ceppo di virus dell’influenza sta arrivando e secondo gli esperti non dovrebbe allontanarsi dal periodo considerato a rischio per tutti, adulti e bambini compresi: se fino ad oggi si sono già registrati 378mila casi di contagio in Italia, il massimo livello verrà segnato in prossimità delle feste di Natale quando potrebbe restare a letto un numero record di persone.

Giornata mondiale di lotta contro l'Aids: il virus Hiv fa ancora paura?

La maggior parte dei pazienti che finora hanno chiesto l’ausilio di medici, pediatri e strutture sanitarie di vario grado, stando ai dati analitici forniti oggi dal dipartimento malattie infettive dell’Iss sulla base del documento annuale della "Rete Nazionale di Sorveglianza sull’Influenza", ha contratto sindromi parainfluenzali e non il virus vero e proprio che invece si manifesterà soltanto in occasione del temuto "picco endemico".

Gli esperti, in vista del periodo cruciale di attacco del ceppo influenzale di fine anno, raccomandano la massima cautela ai medici nella somministrazione dei farmaci antipiretici e antivirali, considerati questi ultimi utili esclusivamente “in casi eccezionali quando il rischio per il paziente è di “complicanze” dovute a particolari condizioni di salute o patologie dell’individuo raggiunto dal virus.

(Vaccinazione antinfluenzale: l'opinione di "Cittadinanzattiva". Guarda il video)

Dal 30 novembre scorso al 6 dicembre, informa il rapporto Influnet reso pubblico e illustrato nel merito dai massimi responsabili dell’Istituto Superiore di Sanità, in Italia ci sono stati circa 61mila casi di influenza molti dei quali dovuti ad episodi specifici di raffreddamento e pertanto non assimilabili a quelli che invece terranno impegnati gli specialisti nel periodo del picco stagionale, durante o immediatamente dopo le feste natalizie.

Prevedibile, alla luce dell’emergenza dello scorso inverno culminata nel ritiro di diversi lotti dei farmaci sotto accusa per le morti sospette di alcuni pazienti (tutti in età avanzata), il calo della percentuale di italiani decisi a scongiurare in partenza il rischio di contagio dell’influenza invernale col ricorso al vaccino.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020